Incidente furgone auto via Cena Milano, peruviano ubriaco provoca tamponamento a catena, investe una donna e si scontra con un autocarro

E’ successo ieri mattina in via Cena angolo via Mugello.

 

Secondo quanto ricostruito un uomo peruviano, P.J.P.A., 47 anni, residente a Milano, è sopraggiunto a bordo del suo Citroen Berlingo a velocità sostenuta tamponando con violenza un’auto, ferma al semaforo, che a sua volta ha tamponato quella che la precedeva.

 

Senza fermarsi, il peruviano ha superato i veicoli travolti riprendendo la propria corsa: ha attraversato l’incrocio con il semaforo rosso e si è dato alla fuga.

 

Nel tentativo di dileguarsi, però, l’uomo ha investito una donna di 52 anni, S.M., che stava attraversando sulle strisce. La donna, purtroppo, è attualmente in prognosi riservata all’Ospedale Policlinico.

 

Infine, senza prestare soccorso alle vittime lasciate dietro di sé, il peruviano si è infine scontrato con un autocarro che attraversava l’incrocio con il semaforo verde.

 

Finito contro lo spartitraffico, il peruviano ha abbandonato il furgoncino dandosi alla fuga a piedi, riuscendo a far perdere momentaneamente le proprie tracce.

 

Giunta sul posto una pattuglia della Polizia locale, dopo aver sentito i testimoni gli agenti sono riusciti a rintracciare l’uomo in viale Campania.

 

Fermato e sottoposto all’etilometro, il peruviano è risultato avere nel sangue valori di alcol oltre il doppio del limite di Legge consentito, ed è stato arrestato.

 

Il bilancio, oltre alla donna in prognosi riservata, è di 5 feriti non gravi; non essersi fermato per soccorrerli è valsa al 47enne anche l’imputazione di omissione di soccorso.

 

Leggi anche:

Ubriaco Casalpusterlengo denunciato due volte in due ore, prima alla guida di un furgone poi della sua auto

Ubriaco cammina in mezzo alla strada statale di Sondrio poi morde i Carabinieri; arrestato Francesco Trombetta

Ubriachi saltano sui tettucci delle auto parcheggiate in via Sciesa e Anfossi; si filmano a vicenda e si scattano foto. Arrestati


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here