Truffa vedova Parabiago, finto prete romeno chiede ospitalità e le ruba la casa con tanto di autocertificazione di residenza

E’ successo a Parabiago.

 

LA VITTIMA – La vittima della truffa è una donna romena è rimasta vedova.

 

 

IL TRUFFATORE – Il truffatore è un connazionale di 47 anni che si è finto un prete.

 

LA TRUFFA

  • L’uomo, fingendosi un prete e approfittando del momento difficile dovuto al lutto appena subito, ha chiesto ospitalità nell’abitazione della donna, ottenendo risposta positiva poiché, a causa del decesso del marito, la connazionale aveva impellenza di tornare in Romania per svolgere le necessarie pratiche burocratiche.
  • Una volta tornata in Italia, la vedova si è trovata davanti all’impossibile: il 47enne, senza fissa dimora, aveva cambiato la serratura di casa e aveva depositato un certificato di residenza in quella stesa abitazione, evidentemente eseguito con un’autocertificazione presentata negli uffici del Comune.

 

L’INTERVENTO DEI CARABINIERI – Davanti ai carabinieri di Parabiago, chiamati dalla donna, l’uomo ha ribadito di essere l’affittuario dell’appartamento e di subire minacce dalla connazionale,  che avrebbe sostenuto di essere la reale proprietaria, trattandola quindi come una pazza.

 

L’ARRESTO DEL MALVIVENTE

  • Sulla cassetta della posta i Carabinieri hanno accertato esserci il nome della donna e il mutuo d’acquisto della casa è risultato a nome della stessa.
  • Il truffatore romeno è stato arrestato per il reato di violazione di domicilio e oggi sarà processato in direttissima presso la Procura di Milano.

 

Leggi anche:

Rom Milano, l’assessore alla sicurezza: Vogliamo promuovere l’integrazione delle famiglie rom

Truffa anziani viale Toscana Milano, tre donne rom entrano nell’appartamento di due ultra ottantenni e li depredano di contanti e gioielli; gli anziani sono rimasti sotto shock

Tentato omicidio Milano tra fratelli rom campo Bonfadini, uno investe l’altro.

Arresto ricercato romeno Milano via Illirico, era ricercato per un tentato omicidio in Romania


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here