Ecopass Milano esteso a tutti i veicoli, i sindaci dell’hinterland sul piede di guerra contro il nuovo provvedimento della giunta Pisapia

La notizia dell’estensione del ticket Ecopass, a partire dal gennaio 2012, a tutte le auto compreso le vetture dotate di tecnologie anti-inquinanti, ha suscitato l’ira non solo di commercianti e cittadini milanesi ma, adesso, anche dei sindaci dei Comuni dell’hinterland, non da ultimo poiché proprio dal 1 settembre è scattato anche l’aumento del 50% dei biglietti Atm, arrivati a 1,50 euro l’uno, che finiranno direttamente nelle casse del Comune meneghino.

 

USI L’AUTO, QUINDI FAI TRAFFICO. E PAGHI – Il provvedimento della Giunta Pisapia, infatti, verte sul radicale cambiamento alla base dell’Ecopass: si passa dalla “pollution charge”, basata sul concetto per cui “i veicoli inquinanti pagano, quelli non inquinanti, no”, alla nuova idea della “congestion charge”: tutti creano traffico, quindi tutti pagano.

 

IL COMMENTO DEL SINDACO DI TREZZANO: NO AI DAZI E AL CATTIVO ESEMPIO PER GLI ALTRI COMUNI – Inequivocabile il commento di Giorgio Tomasino, sindaco di Trezzano sul Naviglio: “Se il Comune di Milano introdurrà un ticket d’ingresso per tutte le auto, innescherà un effetto a catena”.

  • “Mi sembra si voglia tornare ai dazi – ha precisato il primo cittadino trezzanese – anche perché i milioni di euro in più che entrerebbero nelle casse comunali di Milano, secondo quanto affermato dai giornali, rendono evidente le ragioni del provvedimento. Una decisione, però, che se supererà tutti gli ostacoli normativi indurrà anche altri Comuni a introdurre qualcosa del genere. Si pensi solo al traffico di Trezzano, che è soprattutto di attraversamento e provoca notevoli danni alle nostre strade, la cui sistemazione è a carico dei soli trezzanesi”.
  • “Mi auguro che venga avviato un confronto con i Comuni dell’hinterland – conclude il sindaco Tomasino – perché qualsiasi provvedimento in tal senso, accompagnato solo dall’aumento del costo dei biglietti e degli abbonamenti per i mezzi pubblici e non da una crescita e riorganizzazione efficace del servizio trasporto pubblico, sarebbe un grave danno per tutti coloro che vivono fuori Milano e devono recarsi nel capoluogo lombardo per lavorare”.

 

LA CRITICA DEL SINDACO DI CORSICO:  – Se da Trezzano la posizione è chiara, i commenti non migliorano in quel di Corsico, dove la premessa è che “Già l’aumento dei biglietti dei mezzi pubblici, ma anche degli abbonamenti per gli studenti, nonostante la convenzione stipulata l’anno scorso tra Comune di Corsico e Atm, rappresentano una doccia fredda al ritorno dalle vacanze, in concomitanza con la ripresa delle attività lavorative e, tra qualche giorno, alla riapertura delle scuole”.

  • “Attendiamo con fiducia l’esito delle valutazioni che la Giunta milanese e i suoi tecnici faranno nelle prossime settimane – ha precisato Maria Ferrucci, sindaco di Corsico, soffermandosi sull’aumento del pagamento di Ecopass per tutti i veicoli, – poiché altrimenti si rischierebbe di tornare ai vecchi dazi, come quello che tanti anni fa avevamo sul nostro confine, sulla Lorenteggio, dove si trova oggi il capolinea della 50. Il rischio è che poi lo mettiamo noi e tutti gli altri Comuni e, senza accorgerci, torniamo al Medioevo”.

 

Leggi anche:

Tagli Comune Milano, cancellati finanziamenti a Polizia locale, anziani, case popolari, asili, scuole e altro, elenco e dettagli

Ecopass Milano per tutti dal 1 gennaio 2011, tutti pagheranno il ticket di 4 – 5 euro, anche se erano esenti perché considerati veicoli non inquinanti; divieto totale d’accesso per i veicoli più vecchi

Aumento biglietti Atm Milano dal 1 settembre 2011, elenco di titoli che aumentano e di quelli che non aumentano, scadenza per titoli già acquistati, beneficiari di esenzioni e tariffe ridotte; aumentano anche le multe che passando da 100 a 150 euro

Riduzione costi assessorati Milano, è polemica: il Comune parla del -7,86% complessivo, ma l’opposizione calcola l’aumento del 23% del danaro che ogni assessore della nuova Giunta disporrà per allestire la propria segreteria, passando da 70mila e 86mila euro per assessorato, ecco calcoli e dettagli

Contributi Leoncavallo da Comune Milano, l’assessore alla Sicurezza Granelli: “Valorizzare la positività di questo luogo che in futuro potrebbe anche ricevere contributi per determinati progetti”


di Redazione

3 COMMENTI

  1. @Sindaci di Trezzano e Corsico: Avete lasciato cementificare comuni agricoli e poi li avete riempiti di centri commerciali senza pretendere mezzi pubblici, preferenziali, ciclabili e state ancora a PARLARE????
    Pensate che si possa muovere milioni di persone tutte in auto senza conseguenze? Guardate cosa avete fatto della Vigevanese e delle terre agricole svendute al vostro dio danaro e cemento. Ecopass è giusto, solo che è poco. Da corsico a Milano ci sono 10 km che in bici si fanno in 20 minuti. Perchè volete solo le auto?

  2. Egr. Sig. Giovanni non discuto sulla cd. urbanizzazione selvaggia ma il rimedio che Lei pone è peggio di qualsiasi conseguenza legata al traffico e poi l’imposizione indiscriminata del saper o necessariamente dover andare in bici (per ridurre il problema inquinamento) è il miglior es. di fascismo ammantato di liberalismo all’incontrario; o forse lei pensa che le merci ed i beni si trasportino in bici e con i risciò stile made in china?
    Per conto mio questa gente Pisapia e soci (PD) il mio voto ( e quello di tutti i miei familiari e conoscenti) alle prox elezioni se lo scordano; cito soltanto l’aumento assolutamente ingiustificato di una azienda con il bilancio in attivo del prezzo del biglietto atm ordinario che colpisce tutti indiscriminatamente, addizionale irpef comunale per redditi medio-bassi, l’estensione indiscriminata delle zone ecopass al solo scopo di fare cassa; e qs. solo nei primi mese di mandato!!!
    Basta da Milanese onesto sono stufo di questi lestofanti della politica sia di dx che da sx capaci soltanto di prendere soldi per mantenere caste e clientele.

  3. Sono perfettamete d’accordo con Andrea. Siamo davanti all’ennesimo caso di lestofante traverstito da benefattore. Se potessi tornare indietro al giorno delle elezioni….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here