Banda minorenni Gratosoglio Milano smascherata grazie a Facebook, 50 ragazzini tra i 13 e 16 anni indagati per 40 fatti tra rapine, furti e pestaggi efferati

Era da diversi mesi che i Carabinieri di Porta Magenta stavano conducendo approfondite indagini su una banda di minorenni, tra i 13 e i 16 anni, tutti residenti nel quartiere Gratosoglio e ritenuti responsabili di una quarantina di gravi atti delinquenziali.

 

 

L’IDENTIFICAZIONE DI UN GIOVANE RAPINATORE SU FACEBOOK – La svolta è avvenuta grazie a una delle vittime della banda: un minorenne che, su Facebook, ha riconosciuto il suo giovane rapinatore, soprannominato “Diabolik”.

 

LE INDAGINI – Da qui l’intensificazione investigative, che hanno permesso di identificare circa 50 ragazzini, tra i quali anche 6 ragazzine, che seminavano il terrore tra i coetanei, depredandoli di contanti, cellulari, iPod e gadget tecnologici.

 

LA DINAMICA DEGLI ATTI CRIMONOSI – Su internet i militari hanno ricostruito “la filosofia” della gang, inneggiante a personaggi del calibro di Totò Riina e del clan dei Lo Piccolo.

  • Secondo quanto ricostruito, la banda agiva divisa in piccoli gruppi lungo le fermate dei tram 3 e 15;
  • Per riuscire ad ottenere il bottino, i giovanissimi malviventi non esitavano a ricorrere anche a pestaggi efferati.

 

L’EFFERATEZZA – Particolarmente crudo quanto compiuto da un 16enne nei confronti di un 17enne che proprio non voleva consegnargli l’iPod: in piazza Abbiategrasso il rapinatore gli aveva sferrato un colpo al viso indossando un tirapugni, spaccandogli l’orbita oculare. La vittima era stata ricoverata con 35 giorni di prognosi, ed aveva subìto un intervento con applicazione di protesi all’occhio.

 

LE DENUNCE E GLI ARRESTI – Secondo quanto eseguito di Carabinieri:

  • 15 minorenni, tra i quali anche 6 ragazzine, sono stati denunciati per violenza, lesioni e rapina;
  • due ragazzini sono stati portati al carcere minorile Cesare Beccaria;
  • un 13enne se l’è cavata poiché non imputabile a causa dell’età, anche se gli Inquirenti gli hanno attribuito ben 4 rapine.

 

Leggi anche:

Rapina ragazzino cinese via Vignati, in 6 lo hanno aggredito per rubargli il cellulare, fratturandogli una mano e uno zigomo

Arresto baby gang metropolitana Milano, 20 minorenni rapinavano vittime e postavano video su internet per acquistare rispetto nelle bande

Arresto baby rapinatori di auto piazza Negrelli Milano, sprangate, calci e pugni agli automobilisti fermi al semaforo per rubare loro l’auto

Arresto baby gang piazza Duomo, saltano scuola per rapinare coetanei e spendere refurtiva in bibite e panini

Rapina minorenni via Legioni Romane, i malviventi hanno 16 e 18 anni. Il maggiorenne era anche in possesso di hashish

Baby gang Quarto Oggiaro, hanno tra 12 e 16 anni i 4 baby rapinatori che hanno compiuto 11 colpi tra agosto e dicembre 2010

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here