Anziana scippata piazza Ovidio Milano, 83enne sbatte la testa e riporta gravissima emorragia cerebrale

Non è successo nel cuore della notte, quando la città è deserta e i malviventi strisciano fuori dalle proprie tane. E’ successo in pieno giorno, poco prima delle 13, quando i cittadini dovrebbero avere il diritto di camminare tranquilli per le strade della propria città, senza pensare che di lì a poco un’aggressione spietata potrebbe mettere a rischio la loro vita.

 

LA VITTIMA, 83ENNE INDIFESA E FRAGILE – La vittima, tanto per cambiare dopo un agosto costellato di precedenti spietati, è ancora un’anziana, una vecchina della veneranda età di 83 anni.

 

I DUE SCIPPATORI IN SCOOTER –

  • Due scippatori le si sono avvicinati a bordo di uno scooter, uno dei due col volto coperto dal casco, l’altro no;
  • hanno sorpreso la fragile vittima alle spalle, senza esitare a strapparle la borsetta sbattendola a terra.

 

LA CADUTA, IL TRAUMA, LO SHOCK

  • La signora, purtroppo, ha picchiato violentemente la testa perdendo i sensi;
  • fortunatamente a questo punto è stata soccorsa da alcuni presenti;
  • intervenuta anche una pattuglia della Polizia, l’anziana è apparsa sotto shock e non in grado di dire neppure il proprio nome.

 

LA CORSA VERSO L’OSPEDALE

  • Sopraggiunti i volontari del 118, immediata la corsa dei soccorritori verso la clinica Città Studi;
  • i medici hanno sottoposto la vecchina ad un’operazione urgentissima, riscontrandole una grave emorragia cerebrale.

 

LE INDAGINI PER RITROVARE I DUE DELINQUENTI

  • La signora si trova attualmente in prognosi riservata;
  • la Polizia sta intanto conducendo le indagini per rintracciare i due delinquenti, forse ripresi dalle telecamere della zona.

 

APPELLO ALL’ASSESSORE ALLA SICUREZZA DI MILANO

La zona di piazza Ovidio era tra le aree dove i militari compivano i presidi per l’operazione “Strade sicure”;

  • la giunta Pisapia ha ritirato tali militari da 34 strade cittadine, nonostante dal 2008 al 2010 avessero portato alla diminuzione del 40% dei reati compiuti nelle zone da loro presidiate, e del 48% in tutta la città (dati della Questura di Milano, ndr).
  • Dopo un agosto dove gli anziani sono stati rapinati, truffati, derubati, legati e narcotizzati, la situazione continua a peggiorare, e i cittadini sono sempre più esasperati: a quando la delibera di provvedimenti ad hoc? Nell’attesa, i soprusi continuano e sempre ieri, in via Feltre un’altra anziana è stata aggredita per quello che sembra essere diventato il furto più in voga delle ultime settimane: lo scippo della catenina. Anche lei, con i suoi 74 anni di età, non ha retto il colpo ed è caduta a terra. A questi punto, non si può evitare di domandarsi chi sarà il prossimo.

 

AGGIORNAMENTO del 28 settembre 2011 ore 13,00: Nonostante tutto ciò, il Comune taglia i finanziamenti alla Polizia locale e all’illuminazione pubblica, agli anziani, alle case popolari e alle categorie più deboli. La giunta Pisapia si prepara infatti a varare la manovra da 54 milioni di euro già approvata lunedì 26 settembre 2011: i tagli previsti si abbattono soprattutto sui finanziamenti alla Polizia locale e agli anziani,  ai quali si aggiungono colpi di ascia a molteplici categorie, quali:

  • 6,5 milioni di euro tagliati alla Polizia locale;
  • 2,8 milioni in meno per l’illuminazione pubblica;
  • 5,9 milioni eliminati dai finanziamenti ai servizi per l’assistenza agli anziani;
  • 3 milioni tagliati ai servizi di prevenzione e riabilitazione;
  • 1,8 milioni cancellati per le case popolari;
  • 4,6 milioni tagliati alla scuole secondarie superiori;
  • 4,9 milioni cancellati per attività culturale e teatrali;
  • 1,5 milioni in meno per le piscine comunali;
  • 5,6 milioni cancellati ai servizi per la viabilità e circolazione stradale;
  • 3 milioni tagliati agli asili nido e ai servizi per l’infanzia.
  • PER TUTTI I DETTAGLI, LE MOTIVAZIONI ADDOTTE DALLA MAGGIORANZA E LE SOLUZIONI PROPOSTE CLICCA QUI

 

Leggi anche:

Ritirati militari Milano, alla vigilia dell’agosto la città perde 350 uomini preordinati alla sua sicurezza

Sicurezza Milano, richiesta eliminazione dei pattugliamenti misti, del Nucleo controllo sui mezzi pubblici e risposte ai centri sociali, ecco cosa succederà a Milano e cosa è stato garantito

Truffa anziani viale Toscana Milano, tre donne rom entrano nell’appartamento di due ultra ottantenni e li depredano di contanti e gioielli; gli anziani sono rimasti sotto shock

Anziano derubato viale Aretusa, truffatrici entrano in casa di un 88ennne dicendo di dover lasciare un avviso al vicino

Truffa anziana via De Sanctis, ex badante torna a salutare 76enne e le ruba soldi e gioielli

Furto appartamento via Crivelli, finto postino citofona a 75enne per consegnare raccomandata e, mentre lei scende, lui sale e ruba gioielli per 2mila euro; sono stati 5 i furti in abitazione del weekend

Furto appartamento viale Abruzzi Milano, rubati 150 mila euro: è l’epilogo di un agosto scandito da rapine nelle case, alle persone, nelle banche e nei supermercati, nonché di truffe agli anziani, risse, aggressioni e accoltellamenti

Rapina catenina d’oro Milano, 81enne buttata a terra da una domenicana che, bloccata da un Carabiniere, ha pure simulato un’aggressione sessuale


Di Redazione

1 COMMENTO

  1. COMITATO COSTITUZIONE DI PARTE CIVILE CONTRO IL COMUNE:
    questo comune, questa giunta, eloquentemente simpatizza, e copre abbondantemente rom ecc.

    Sono complici e come tali, devono risarcire i danni.

    LA MIGLIORE DIFESA E’
    aggregarsi, costituire associazioni apposite
    e per ogni danno ricevuto = un riusarcimento danni richiesto
    direttamente nei confronti del comune.

    dimmi chi frequenti e ti dirò chi sei

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here