Rapina anziano su sedia a rotelle Milano, nella capitale lombarda essere anziani è diventato un rischio

Ci risiamo: quando si credeva di aver toccato il fondo, con tragici fatti come la signora di 81 anni ritrovata svenuta e ferita a seguito di uno scippo e poi tragicamente deceduta, o l’anziana non vedente al 100% che ha aperto la porta a un finto postino che l’ha sbattuta per terra setacciandole poi l’appartamento, questa volta il cuore si spezza per la vicenda dell’80enne in carrozzina rapinato della pensione appena ritirata.

 

 

 

 

IL FURTO, DAVANTI ALL’UFFICIO POSTALE

  • Il vergognoso furto è stato compiuto fuori dall’ufficio postale di via Ugo Betti.
  • Qui un signore di 80 anni, G.G., vedovo con due figli che vivono fuori città aveva appena ritirato la pensione, di circa 700 euro.

 

LA DINAMICA

  • Secondo quanto ricostruito, l’anziano aveva ritirato il danaro mentre, senza che nessuno ci avesse fatto più di tanto caso, un uomo di origine nordafricana aveva attentamente osservato la scena attraverso la vetrata trasparente sul lato strada.
  • All’altezza del civico 22, mentre l’anziano procedeva sulla sedia a rotelle, il malvivente l’ha aggredito a pugni e schiaffi.
  • Terrorizzato, l’anziano si è visto sottrarre la pensione senza poter opporre alcuna resistenza.

 

I SOCCORSI

  • L’allarme è stato lanciato da una signora che, da un balcone, ha assistito alla rapina e ha chiamato il 118.
  • Sopraggiunti i volontari, l’anziano è stato trovato sotto shock e trasportato all’ospedale Sacco.
  • Il personale medico ha quindi chiamato i Carabinieri.
  • Per ulteriori dettagli sui crimini che si sono abbattuti su Milano a partire dall’estate, CLICCA QUI

 

I TAGLI DEL COMUNE, 6,5 MILIONI DI EURO TAGLIATI ALLA POLIZIA LOCALE – Nonostante tutto ciò, il Comune taglia i finanziamenti alla Polizia locale e all’illuminazione pubblica, agli anziani, alle case popolari e alle categorie più deboli, in particolare:

  • 6,5 milioni di euro tagliati alla Polizia locale;
  • 2,8 milioni in meno per l’illuminazione pubblica;
  • 5,9 milioni eliminati dai finanziamenti ai servizi per l’assistenza agli anziani;
  • 3 milioni tagliati ai servizi di prevenzione e riabilitazione;
  • 1,8 milioni cancellati per le case popolari;
  • 4,6 milioni tagliati alla scuole secondarie superiori;
  • 4,9 milioni cancellati per attività culturale e teatrali;
  • 1,5 milioni in meno per le piscine comunali;
  • 5,6 milioni cancellati ai servizi per la viabilità e circolazione stradale;
  • 3 milioni tagliati agli asili nido e ai servizi per l’infanzia.
  • Per ulteriori dettagli, CLICCA QUI

 

Leggi anche:

Tagli Comune Milano, cancellati finanziamenti a Polizia locale, anziani, case popolari, asili, scuole e altro, elenco e dettagli

Anziana cieca rapinata in casa da finto postino Milano via Ippocastani, il limite è stato davvero oltrepassato

Anziana svenuta via Villa Mirabello Milano, rubata la borsa e ferita

Anziana scippata piazza Ovidio Milano, 83enne sbatte la testa e riporta gravissima emorragia cerebrale

Allarme poveri a Milano, per la CRI gli indigenti sono oltre 50mila


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here