Omicidio Cinisello, ha confessato l’ex fidanzato

Non ha retto all’interrogatorio del GIP, Antonio Passalacqua, 35enne pregiudicato ed ex fidanzato di Veronica Giovine.

 

L’uomo era stato fermato dopo il ritrovamento della 34enne, uccisa nella notte tra mercoledì 26 e venerdì 27 settembre nel proprio appartamento di via Rossini, a Cinisello Balsamo..

 

Dopo giorni di indagine, l’assassino ha confessato scoppiando in lacrime di fronte al giudice per le indagini preliminari di Monza, Licinia Petrella: per uccidere la ex fidanzata, Passalacqua l’ha pugnalata 40 volte.

 

La causa, secondo quanto raccontato, sarebbe l’ennesima lite scoppiata tra i due, che vivevano un complicato rapporto costellato da rotture e nuovi tentativi di rappacificazioni.

 

In particolare, il 35enne sarebbe andato su tutte le furie per non essere stato invitato, martedì sera, a una cena tra la ex compagna e un’amica.

 

Passalacqua e la vittima si erano incontrati quindi mercoledì sera nell’appartamento di via Rossini per chiarirsi.

 

All’alba del giorno successivo, invece, Veronica Giovine ha trovato la morte per mano dell’ex fidanzato, nonché delle 40 coltellate da lui sferrate.

 

Leggi anche:

Morta Cinisello per coltellate, sentito ex fidanzato di Veronica Giovine


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here