Rom Milano, gli sgomberi continueranno

La domanda era: che succederà ai campi dove risiedono i nomadi dislocati sul territorio milanese? La linea promessa dalla giunta Pisapia si era annunciata chiara fin da subito ma, a sorpresa, gli sgomberi continueranno.

 

 

IL VERTICE MARONI – LOMBARDI

  • La decisione è stata stabilita durante il vertice svoltosi ieri in Prefettura, tra il prefetto Gian Valerio Lombardi e il ministro Roberto Maroni.

 

L’ATTUAZIONE DEL “PIANO MARONI” – Rispetto alla questione, già esisteva un piano preciso, ovvero il cosiddetto “Piano Maroni”, che già era stato attuato durante la precedente Amministrazione con risultati quali:

  • la riduzione dei complessivi 56 insediamenti su Milano e Provincia, in 17 campi;
  • la diminuzione dei campi abusivi da 45 a 9;
  • la riduzione i campi autorizzati da 12 a 8;
  • il ripristino della legalità con l’abbattimento di 2.600 costruzioni abusive;
  • la riduzione dei circa 8.000 nomadi abusivi stanziati a Milano, a 1.500 presenze non più solo in città, ma suddivisi tra città e Provincia.

 

SI PROCEDA CON GLI SGOMBERI

  • Secondo quanto emerso, entro il 31 dicembre si procederà, come già prestabilito, con lo smantellamento dei campi regolari di via Idro, Bonfadini, Negrotto e Novara.
  • Gli sgomberi sono stati confermati dall’assessore alla Sicurezza, Marco Granelli.
  • Il prefetto Gian Valerio Lombardi è stato anche nominato commissario straordinario per la gestione dell’emergenza.

 

Leggi anche:

Rom Milano, vertice in Prefettura: eliminare 4 campi entro 31 dicembre

Tentato omicidio Milano tra fratelli rom campo Bonfadini, uno investe l’altro.

Lite mortale Milano campo nomadi via Campazzino, ragazzo ucraino ucciso dal compagno della madre, un albanese clandestino con precedenti

Furto binari tram Milano via Ripamonti, arrestati 4 rom del campo di piazzale delle Milizie

Sgombero rom Milano via Pecetta, Cusago e Zama, recuperati 70 chili di rame rubati dalla stazione ferroviaria


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here