Tentato stupro Legnano parco Altomilanese, aggredite 2 donne che facevano jogging

Gli episodi denunciati si sono svolti  a Legnano, all’interno del Parco Altomilanese. Qui un uomo di origine giamaicana ha tentato di violentare due donne ma, secondo gli Inquirenti, potrebbe essere responsabile anche di altre aggressioni.

 

PRIMO EPISODIO

Il primo episodio di tentata violenza si è svolto lunedì 3 ottobre alle 19 circa.

La vittima è una donna di 32 anni, residente Busto Arsizio, che stava facendo jogging nel parco.

Secondo quanto ricostruito, la donna è stata improvvisamente aggredita alle spalle da un uomo che, dopo averle tappato la bocca, l’ha trascinata in una zona più boschiva ed appartata tentando di abusare di lei. La giovane ha tentato con tutte le sue forze di divincolarsi dalla presa ed è riuscita a fuggire verso un gruppo di ragazzi che, dopo averla soccorsa, hanno chiamato subito i Carabinieri. La 32enne ha fornito ai militari una descrizione precisa del malvivente, descrivendolo come un uomo di colore, con i capelli rasta, di circa 1,80 cm, di corporatura esile. Inoltre, ha spiegato di essere stata derubata del suo mp3 dallo stesso aggressore. I Carabinieri hanno aperto subito un’indagine e, in attesa di risalire al malvivente, i militari hanno predisposto servizi di controllo continui sia all’interno del parco, sia zone limitrofe.

 

SECONDO EPISODIO

  • La seconda aggressione è avvenuta ieri pomeriggio, sempre verso 19.00, ai danni di una ragazza di 23 anni residente a Legnano, anche lei intenta a fare jogging;
  • secondo quanto riferito dalla vittima, ancora una volta l’aggressione si è svolta all’interno del parco ad opera  di un uomo di colore, con i capelli rasta;
  • identica anche la dinamica: la presa alle spalle, la mano sulla bocca, il trascinamento presso una zona isolata del parco e, intanto, gli insistenti palpeggiamenti.
  • Fortunatamente, anche la 23enne è riuscita a fuggire e chiedere aiuto.

 

L’ARRESTO – A seguito del secondo episodio, i Carabinieri della Compagnia di Legnano hanno messo in campo tutte le pattuglie disponibili, impengandole nella ricerca a tabula rasa dello stupratore.

  • Una pattuglia del Radiomobile l’ha quindi notato e fermato mentre si aggirava nei pressi di un parchetto di via dei Salici di Legnano.
  • L’uomo era rispondente e identico alle descrizioni fornite dalle due donne aggredite ed è stato quindi portato in caserma.
  • Dopo averlo foto segnalato, la sua foto è stata subito mostrata alle due donne che l’hanno riconosciuto senza ombra di dubbio.
  • Nello zaino dell’uomo è stato trovato anche l’mp3 della prima vittima, riconosciuto dalla donna come proprio.
  • L’uomo, giamaicano 30enne, nullafacente, senza fissa dimora, è stato quindi sottoposto a fermo per i reati di tentata violenza sessuale e portato a San Vittore.
  • I carabinieri, in queste ore, stanno accertando se l’uomo ha messo in atto altri tentativi di violenza, magari non denunciati.

 

Leggi anche:

Tullio Mastrangelo confermato Comandante dei Vigili di Milano

Tentato stupro piazzale Accursio Milano, egiziano avvicina vittima sul filobus 91 per tentare di trascinarla in un parco

Ritirati militari Milano, alla vigilia dell’agosto la città perde 350 uomini preordinati alla sua sicurezza


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here