Scippo catenina Milano metropolitana Loreto, a terra un 50enne, ladro arrestato in via Pergolesi

E’ successo alle 13 di ieri presso la fermata metropolitana della stazione Loreto; l’oggetto dei desideri è ancora una volta una catenina d’oro.

 

La vittima è un cinquantenne italiano che si trovava al livello dei tornelli della stazione.

 

Il rapinatore ha avvicinato l’uomo alle spalle, lo ha superato e gli si è piazzato davanti provando a strappargli la catenina dal collo.

 

A questo punto, la tecnica è stata sempre la medesima: il ladro ha strattonato il 50enne e lo ha buttato per terra, strappandogli via la catenina.

 

Mentre il ladro si dava alla fuga, però, la vittima si è rialzata e ha cominciato a inseguirlo fuori dalla metropolitana.

 

Davanti al McDonalds di piazza Argentina, un passate attirato dalle urla del 50enne, è intervenuto bloccando il fuggitivo che però è riuscito a divincolarsi, sferrare un pugno e scappare nuovamente.

 

L’intervento decisivo è stato di un altro passante che, a bordo del suo scooter,  è riuscito a bloccare il rapinatore e recuperare la refurtiva all’altezza di via Pergolesi,  in attesa della volante della Polizia.

 

La vittima è stata trasportata in codice verde all’ospedale Fatebenefratelli.

 

Leggi anche:

Rapina anziana Milano corso Buenos Aires, catenina d’oro strappata dal collo

Rapina anziana via Poliziano Milano, una ferocia inaudita per rubare la catenina d’oro a una signora di 89 anni

Rapina nomadi Navigli Milano, 4 rom strappano la catenina d’oro a un uomo di 67 anni e si dileguano

Scippo anziana Milano via Passo Sella, ancora per la catenina; la signora era col marito disabile

Tagli Comune Milano, cancellati finanziamenti a Polizia locale, anziani, case popolari, asili, scuole e altro, elenco e dettagli


Di Redazione

1 COMMENTO

  1. meno male che c’è ancora qualcuno che non gira la testa. ora palla ai giudici che ovviamente rimetteranno in libertà il nobiluomo argentino alla svelta per interessarsi al rubygate

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here