Investimenti casa Milano, Montenapoleone ha raddoppiato il valore in 10 anni, buoni anche Bastioni e Martini – Cuoco; in coda centro storico, circonvalla e Turro – Precotto

I dati emergono da una rilevazione dei prezzi degli immobili sulla piazza di Milano sul secondo semestre 2010 realizzata da Borsa Immobiliare, azienda speciale della Camera di commercio di Milano, in collaborazione con FIMAA Milano.

 

LA MEDIA: IN 10 ANNI IL +76% – In generale, chi ha investito sul mattone della capitale lombarda, ha fatto un buon investimento, con una media del  +76% in dieci anni, dal 2000 al 2010.

 

RECORD: MONTENAPOLEONE  E QUADRILATERO – Passando al dettaglio, un appartamento acquistato in via Montenapoleone o via della Spiga dieci anni fa ora vale più del doppio: +116%.

 

LE ZONE MIGLIORI – dal centro storico alla periferia, ecco gli altri dati:

  • forti crescite in centro per la zona Bastioni con Repubblica-Porta Nuova (+103,7%),
  • crescite notevoli nel decentramento con Martini-Cuoco (+101%),
  • un buon livello anche in Circonvallazione con Lagosta – Stazione Garibaldi (+86,6%).

 

FANALINO DI CODA – In coda si sono collocati:

  • nel Centro storico, Augusto (+65,1%),
  • nei Bastioni, Parco Castello (+78,9%),
  • in Circonvallazione, Pisani-Gioia-Baiamonti (+29,7%),
  • nel decentramento, Turro – Precotto (+39,9%).

 

IMMOBILE E REDDITIVITA’ – Si è svolta inoltre oggi, in Camera di commercio,  il convegno “Come trasformare un immobile in un “Bond”: dai Fondi al Facility Management” organizzato da OSMI Borsa Immobiliare azienda speciale della Camera di commercio di Milano, in collaborazione con ISS Facility Services

  • L’immobile, infatti, oggi può essere non solo una casa da edificare ma un valore da gestire.
  • La sua redditività, specialmente a lungo periodo, è però determinata anche dalla sua qualità e dall’incidenza dei costi di gestione e manutenzione che tende a crescere nel tempo fino a 5 volte il costo di costruzione.
  • Un immobile è di maggior qualità se assicura per esempio consumi energetici contenuti, compatibilità ambientale e soluzioni architettoniche hi-tech.

 

IL COMMENTO DELL’ASSESSORE ALLA CASA DI MILANO, LUCIA CASTELLANO – “Siamo impegnati come amministrazione comunale per una valorizzazione interna delle dotazioni, che riguardi anche la proprietà immobiliare – ha dichiarato Lucia Castellano, Assessore Comune di Milano per casa, demanio, lavori pubblici. – Stiamo lavorando per realizzare una “struttura immobiliare” che abbia come obiettivo, anche nel caso delle possibili dismissioni, proprio la valorizzazione della risorsa comunale del patrimonio”.

 

Leggi anche:

Blocco sfratti Milano case popolari, per il Comune l’occupazione abusiva non è un reato?

Rinvio sgombero centro sociale via dei Transiti Milano, l’appello degli antagonisti al Sindaco è stato accolto

Uomo minaccia di darsi fuoco Milano piazza della Scala sotto Palazzo Marino, disperato perché sfrattato e disoccupato


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here