Smog Milano ancora sopra i limiti, arriva il bollino blu per caldaie

tramontoCi risiamo: nonostante il sacrificio del blocco del traffico della scorsa settimana, le polveri sottili hanno sforato un’altra volta il limite consentito di 50 microgrammi al metro cubo.

Le centraline Arpa, infatti, hanno rilevato ieri i seguenti valori:

  • 90 mg/mc a Città Studi,
  • 73 in via Senato,
  • 65 al Verziere.

Nel contempo si è riunito in Regione il “Tavolo Aria” per fare il punto sulle misure da adottare.

La Regione, in particolare, punta su un “bollino blu” per le caldaie, così come già avviene per le auto, in modo da permettere ai cittadini di avere la garanzia che il proprio impianto è in regola.

E’ uno dei nuovi provvedimenti anti-smog ai quali sta lavorando la Regione perché, come spiegato dall’assessore regionale all’ambiente Marcello Raimondi, “i riscaldamenti, inclusa la legna” incidono sul totale dell’inquinamento prodotto per il 29% circa“.

“Con questa misura – ha detto l’assessore – intendiamo coinvolgere sempre più attivamente i cittadini nel sistema di controlli e misure anti-smog”.

Infatti, sarà il proprietario della caldaia, già per legge obbligato alla manutenzione, a dover richiedere il bollino: una sorta di attestazione sui consumi del proprio impianto.

Leggi anche:

Assemblea smog Milano 12 ottobre 2011 tra Podestà e i sindaci dell’hinterland, invitate anche associazioni di commercio, piccole e medie imprese e artigianato

Ecopass Milano, ticket unico da 5 o 10 euro sabato compreso, e tutte le altre ipotesi analizzate una per una: comunque vada sarà un salasso

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here