Organi donati ragazzo investito San Giuliano, al Niguarda 4 interventi in una notte

Quattro trapianti in poche ore sono stati eseguiti all’ospedale Niguarda, grazie a due donatori che hanno donato ciascuno il cuore e il fegato. Tra i donatori anche il giovane di 14 anni investito settimana scorsa a San Giuliano Milanese, e del quale martedì era stata dichiarata la morte cerebrale.

 

 

Le equipe hanno lavorato contemporaneamente in due diverse sale operatorie.

 

I cuori sono stati trapiantati a due pazienti donne, Valentina e Tiziana.

 

I trapianti di fegato, invece, coordinati dal direttore di Trapianti Luciano de Carlis, sono andati a due uomini.

 

Gli interventi sono durati sei ore; il caso più complesso ha avuto come protagonista un paziente con epatite fulminante, una situazione clinica senza preavviso che costringe al trapianto per la salvezza.

 

Il paziente, sessantacinquenne, in stato di coma durante l’operazione, ora è sveglio e sta bene.

 

“Con i 2 trapianti di oggi, siamo riusciti ad effettuare da giovedì scorso 5 trapianti di fegato e 2 trapianti di cuore – commenta con soddisfazione Luciano De Carlis.

 

“Questa notte per noi a Niguarda vi erano due donatori: una giovane vittima di un grave incidente stradale e una donna cinquantenne colpita da una emorragia cerebrale da aneurisma.

 

“Questi preziose donazioni hanno salvato la vita a molte persone – ha concluso de Carlis – oggi è veramente una giornata importante per la donazione degli organi”.

 

Leggi anche:

Ragazzo investito San Giuliano, si attende conferma di morte cerebrale

Ragazzo investito San Giuliano, 14enne trascinato per 30 metri

Incidente mortale corso Sempione Milano, morto ragazzo contro spazzatrice

Incidente mortale via Astesani Milano, morta donna investita da camion

Donna investita Cassanese Pioltello da un camion, è gravissima

Donna investita via Varesina, travolta da un camion è gravissima

Incidente mortale Milano A1 raccordo piazza Corvetto – Rogoredo, morto uomo di 45 anni

Incidenti Milano e nuovi autovelox, il 74% dei morti e il 50% dei feriti sono ciclisti e pedoni


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here