Furto orologio Mont Blanc Milano mostra Triennale, trafugato esemplare di elevatissimo valore

Non si può mai stare tranquilli e, anche i musei, possono diventare terreno fertile per le “attenzioni indesiderate” dei Soliti Ignoti.

 

Questa volta il clamoroso furto si è consumato tra le pareti della mostra “C25 Options of Luxory” svoltasi al Triennale Design Museum di Milano dall’8 settembre al 2 ottobre 2011.

 

Gli oggetti esposti tra le blasonate pareti sono stati 250, allestiti per raccontare la storia e l’evoluzione della moda, del design e del lusso, in un susseguirsi di date, marchi, oggetti ed eventi.

 

A far sospirare il pubblico, protagonista indiscusso è stato il magnifico Montblanc Nicolas Rieussec Anniversary Edition in oro bianco: un modello realizzato in soli 75  esemplari in tutto il mondo, dall’esorbitante valore e subito notato dal misterioso Arsenio Lupin.

 

Il malvivente, presumibilmente professionista incallito di questo genere di azioni,  è riuscito ad eludere la sorveglianza durante gli orari di apertura della mostra, sottraendo l’oggetto con grande destrezza e allontanandosi dallo stabile senza la minima difficoltà.

 

Qualche dettaglio, tuttavia, non è passato inosservato alla sorveglianza, poiché proprio l’ultimo giorno di apertura dell’esposizione, poco prima dell’orario di chiusura, gli addetti alla sicurezza dicono di aver sorpreso un uomo che “studiava” con particolare interesse il prezioso segnatempo.

 

La guardia di turno aveva quindi gentilmente chiesto all’uomo di non toccare gli oggetti in esposizione e lui, non opponendo resistenza, si era allontanato con assoluta tranquillità.

 

Poi, a giornata conclusa la sbalorditiva scoperta: il Nicolas Rieussec era scomparso, impossibile ma vero!

 

Il ladro è stato subito definito “il collezionista di orologi” per il fatto che solo una persona con una profonda conoscenza nel campo dell’orologeria avrebbe saputo cogliere, tra i numerosi oggetti di lusso in mostra, la preziosità e l’unicità del segnatempo della Maison tedesca, ispirato al primo cronografo della storia (inventato appunto da Nicolas Rieussec), e del quale presenta il medesimo meccanismo:due dischi ruotanti a costituire i quadranti, uniti da un ponte e indicatori fissi.

 

La caccia “al ladro collezionista”, quindi, è aperta. E ogni minuto per acciuffarlo non è mai stato così… prezioso.

 

Leggi anche:

Furto orologio Montenapoleone Louis Vuitton

Tentato scippo Montenapoleone Milano, borsa rubata alla moglie di uno sceicco

Rapina gioielleria Scavia via Spiga, rubati 5 milioni di euro in gioielli


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here