Arresto trafficante Linate, giubbotti foderati con 18 chili di coca

In tema di abbigliamento & trasporto internazionale di droga, abbiamo visto occultare la cocaina davvero ovunque: nelle scarpe, nei plantari, nei reggiseni, nelle valigie e così via. Ora, si è aggiunto un nuovo capo per la stagione autunno-inverno 2011-2012 dei trafficanti internazionali: il giubbotto foderato con polvere bianca.

 

 

L’operazione è stata condotta dai militari della Guardia di finanza in servizio all’aeroporto di Linate

 

Secondo quanto ricostruito, i controlli sono scattati per un uomo ecuadoriano arrivato a Milano da Lima, via Parigi.

 

Lo straniero, residente nel capoluogo lombardo, è stato bloccato nel corso dei normali controlli e, quanto emerso, è stato “come sempre” sorprendente.

 

Particolarmente ingegnoso, infatti, il sistema di trasporto della droga utilizzato in questa nuova occasione di traffico internazionale di stupefacenti: ben 18 chili di cocaina erano posizionati nel rivestimento di sei giubbotti, così ben posizionati da sembrare un blocco unico e semplicemente una imbottitura delle giacche.

 

A insospettire i militari, però, il forte odore proveniente dal bagaglio.

 

Il 33enne è stato arrestato e portato a San Vittore con l’accusa di traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

 

Leggi anche:

Cocaina nelle banane Esselunga Limito di Pioltello, nascosti 25 chili di neve

Maxisequestro cocaina Linate, pesce secco, vestiti e carta imbottiti di droga

Arresto spacciatore Malpensa, torna la coca nei manici della valigia, arrestato cuoco italiano

Scarpe imbottite di coca a Malpensa, quasi 2 chili di polvere bianca nei plantari e 43 ovuli ingeriti per un cittadino del Benin

Cocaina sciolta nei vestiti e trasportata dal Perù fino a Milano

Arrestate malpensa con reggiseno imbottito di droga

Arrestata a Malpensa con 3 chili di coca in valigia, aveva detto “Nulla da dichiarare”

Mamme brasiliane con 50 chili di cocaina all’aeroporto di Fiumicino, dirette a Milano


di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here