Imprenditore usuraio Vimercate, sequestro 4 milioni di euro dalla Gdf

L’operazione è stata compiuta dai finanzieri delle Fiamme Gialle di Rho.

Il soggetto del provvedimento è un imprenditore di Vimercate, accusato di usura ai danni di altro imprenditore edile di Bollate (Mi).

In base a quanto ricostruito e comunicato, la vittima, durante un momento di grave crisi economica, si è rivolta ad un “amico” per ottenere un prestito di 300 mila euro che gli permettesse di pagare operai e fornitori.

Secondo gli Inquirenti, l’usura è stata subito evidente: la somma si era trasformata, in poco più di 2 anni, in 2,5 milioni di euro.

Le indagini condotte hanno portato però a scoperchiare un’attività illecita ancora più articolata: cosciente del disagio psicologico e dello stato di soggezione della vittima, infatti, l’usuraio l’avrebbe anche costretta ad emettere a suo favore fatture per operazioni inesistenti.

In questo senso, durante le perquisizioni eseguite sono stati rinvenuti, custoditi in una cesta di vimini che l’imprenditore usuraio aveva cercato di celare alla vista dei finanzieri, documenti che, posti in relazione con le transazioni finanziarie rilevate durante gli accertamenti bancari, hanno permesso di ricostruire minuziosamente l’intera vicenda.

E’ emerso e stato confermato quindi che l’imprenditore brianzolo, oltre ad occuparsi del mestiere di usuraio, si dilettava a frodare il fisco: le indagini hanno permesso di scoprire che egli gestiva una società cartiera dove in 4 anni erano transitate fatture false per 30 milioni di euro.

Le fatture servivano per alimentare i costi di altre 3 società allo stesso riconducibili, in modo tale da ottenere: da un lato il totale abbattimento dei redditi delle 3 società, dall’altro di chiedere all’agenzia delle entrate il rimborso IVA.

I militari hanno quindi proceduto al sequestro di 9 immobili e 3 autovetture per un valore complessivo di 4 milioni di euro; gli immobili sequestrati sono risultati essere intestati a prestanome.

Leggi anche:

Arrestati 5 usurai, 30 le vittime e giro d’affari di 500mila euro tra Milano e Varese

Sequestrato e liberato oculista Giovanni Petretto, sequestrato da usurai a Linate

Arresto commercialista milanese per evasione fiscale internazionale, come prestanome reclutava prostitute brasiliane

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here