Suicidio via Gonin Milano con iniezione di droga all’inguine, aveva perso il lavoro

E’ successo in un appartamento di via Gonin, zona Lorenteggio.


Dramma per un uomo di 52 anni, tossicodipendente, da poco senza lavoro.


L’uomo viveva con la madre alla quale, secondo le prime ricostruzioni, aveva espresso tutta la propria disperazione per aver perduto il lavoro, fino a palesare l’ipotesi di togliersi la vita.


Il macabro ritrovamento è avvenuto martedì mattina nel bagno di casa: è stata la mamma a scoprire il figlio, tossicodipendente, senza vita.


Secondo quanto comunicato, l’uomo si sarebbe suicidato iniettandosi all’inguine una dose letale di droga.


APPROFONDIMENTO –

  • Per approfondire le conseguenze derivate dall’uso di cocaina, CLICCA QUI
  • Per approfondire i risultati della ricerca medico-scientifica sulle conseguenze derivate dall’assunzione della cannabis, CLICCA QUI
  • Infine, è possibile scaricare gratuitamente il libro “Cannabis e danni alla salute” CLICCANDO QUI


Leggi anche:

Avvocato morto overdose viale Bianca Maria Milano, morta anche fidanzata; lunedì era morto per eroina un altro giovane in via De Sanctis

Droga Milano Asl, consumo in calo ma rimane allarme, soprattutto tra i giovanissimi

Utilizzo droga Milano, analisi acqua del depuratore di Nosedo, ecco i risultati


di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here