Droga Milano Stadera e Gratosoglio, arresto trafficanti internazionali

L’operazione è stata compiuta dagli agenti del Commissariato “Scalo Romana” a contrasto dello spaccio di stupefacenti nei quartieri Gratosoglio e Stadere; gli arresti sono stati compiuti tra il 25 ottobre e l’11 novembre. Nel dettaglio, lo spaccio dell’hashish proveniente dal Marocco, e della cocaina Amsterdam, avveniva presso alcuni bar milanesi.

 

GLI ARRESTI – Le manette, con l’accusa di traffico internazionale di droga, sono scattate per 6 persone appartenenti a differenti bande internazionali. Nel dettaglio:

  • tre cittadini marocchini: M.E.G. 27enne e A.E.O. 31enne, entrambi pregiudicati, e S.A. di 39 anni irregolare,
  • tre cittadini brasiliani: F.T.B. 32enne, A.M.M. pregiudicato di 32 anni e V.R.D.O. 33enne.

 

LE SOSTANZE SEQUESTRATE – Gli agenti hanno anche sequestrato:

  • più di 40 chili di hashish,
  • oltre a 3,3 chili di cocaina,
  • 8.500 euro in contanti.

IL TRASPORTO – Secondo quanto ricostruito dalle indagini:

  • l’hashish veniva introdotto in Italia da “staffette” di 3,4 vetture e nascosto all’interno di box di auto locati in città da prestanomi. La droga veniva poi venduto agli spacciatori mediante la compravendita di blocchi da 30kg (cartoni da 30 panetti di un chilo, pari ad un valore di 3.500 euro ciascuno).
  • La cocaina, invece, veniva celata dentro guaine cucite all’interno di trolley e trasportata dai tre brasiliani, che viaggiavano sulla tratta aerea Amsterdam – Maplensa.
  • Secondo gli Inquirenti, infine,  il trasporto all’interno del territorio comunale avveniva con una “disinvoltura straordinaria”, mantenendo a vista, sul sedile posteriore dell’auto, i cosiddetti “cartoni”, carichi di 30 kg di hashish.

 

IL DEPOSITO A MILANO – Una volta a Milano, la droga veniva tagliata in un appartamento del Gratosoglio e venduta agli spacciatori per un controvalore di 30/40mila euro al chilo.

 

IL COMMENTO DELLA POLIZIA – “Si tratta di un’ulteriore conferma del grosso giro di stupefacenti presente a Milano – hanno spiegato gli investigatori – con gruppi stranieri autosufficienti, che controllano il territorio dei due quartieri con lo stesso modus operandi con cui un tempo agivano gli italiani”.

 

Leggi anche:

Degrado via Valtellina Milano: servizio di CronacaMilano sulle proteste dei residenti di Zona 10

Spaccio Milano discoteca De Sade, arrestate una 17enne e una 27enne: vendevano anfetamine

Psicofarmaci scuola via Martinengo Milano, si sentono male in 4

Effetti cannabis, marijuana e hashish, conosciamo meglio le ‘droghe leggere’ e vediamo se fanno davvero così male oppure no, soprattutto a giovani e adolescenti


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here