Protesta residenti corso Sempione: vogliamo dormire, il Comune deve provvedere

E’ ormai qualche anno che la zona Sempione – Arco della Pace è entrata di diritto a far parte nelle aree d’oro della movida milanese.

 

A partire da piazza Sempione e risalendo l’isola pedonale, infatti, i locali sfilano uno via l’altro proponendo una varietà sconfinata per gli avventori: locali indiani, giapponesi, ristoranti italiani, jazz club e via dicendo. Tutti con atmosfere suggestive, spesso con musica live, squisitezze da bere e da mangiare oltre l’immaginabile, ancora meglio se durante gli immancabili happy hour o gli ormai diffusissima brunch, la domenica mattina.

 

E i residenti?

 

Chi abita in zona, in poche parole, non ne può più. I motivi sono sempre gli stessi, ripetuti in una filastrocca disperata che oramai, in ogni zona della movida milanese, sembra  diventata senza senso: schiamazzi fino a notte fonda, cumuli di spazzatura, bicchieri disseminati davanti ai portoni, parcheggi selvaggi, senza dimenticare le risse, i furti e gli ubriachi occasionali.

 

Approfittando della stagione fredda e, quindi, della momentanea pausa dal delirio che inizia far capolino a primavera ed esplode in tutta la sua insostenibilità d’estate, gli abitanti aderenti all’Associazione Pro Arco Sempione si incontreranno stasera presso la Residenza Anni Azzurri per discutere il da farsi.

 

L’obiettivo principale è stilare una lista di necessità alle quali, si augurano, il Comune vorrà provvedere. Nel dettaglio:

  • provvedimenti contro l’inquinamento acustico, “la cui esistenza è già stata attestata”;
  • la proposta di chiudere i dehors entro le 23, «come già sperimentato in passato»;
  • il contributo dei locali alle spese dell’Amsa,  “costretta agli straordinari quasi tutti i fine settimana”.

 

Intanto, se i negozianti di via Solari promettono di bloccare la strada se il Comune non provvederà ad aumentare i parcheggi, cosa potranno inventarsi i residenti del Sempione per difendere la loro tranquillità? In attesa, confidiamo che qualcuno provveda alle necessità di chi, semplicemente, vuole essere sereno dentro casa propria.

 

Leggi anche:

Degrado via Valtellina Milano: servizio di CronacaMilano sulle proteste dei residenti di Zona 10

Petizione negozianti via Solari Milano, multe a raffica dopo incidente affossano gli affari

Cantiere viale Abruzzi dal 22 agosto 2011, si elimineranno 1000 posti auto e i lavori dureranno 2 anni, residenti e negozianti pronti alla guerra

Via Ferrante Aporti, l’inchiesta di CronacaMilano per dar voce all’appello disperato, e mai ascoltato, dei residenti


di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here