Rivolta Cie via Corelli

Cellulare_Polizia_Di_StatoNotte di rivolta al Cie di via Corelli, zona viale Forlanini.

.

Al centro di accoglienza che ospita 119 extracomunitari irergolari (80 uomini, 22 donne e 17 transessuali), è stata inscenata una protesta contro le “pessime condizioni di accoglienza” della struttura.

.

In realtà, pare che già nella giornata fossero trapelate da parte di alcuni extracomunitatri all’interno della struttura, “velate anticipazioni” circa  qualcosa che sarebbe successo in serata e, puntualmente, le agitazioni hanno cominciato a svilupparsi presso il Settore “E” attorno a mezzanotte e mezza, proprio durante il cambio dei turni di guardia.

.

.

La “scusa ufficiale” avanzata dagli ospiti è stata quella di protestare contro le “pessime condizioni di accoglienza del centro” (che in realtà risulta essere uno dei migliori), motivo per cui circa 30 extracomunitari si sono arrampicati sul tetto.

.

.

Intervenute immediatamente le Forze dell’Ordine con cellulari e pattuglie, ed alcune ambulanze del 118,  dieci extracomunitari hanno tentato di fuggire, di loro 7 sono stati fermati dalla Polizia e indagati per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento, mentre un tunisino di 24 anni e 2 marocchini di 40 e 35 anni (quest’ultimo con precedenti per spaccio) sono riusciti a dileguarsi scavalcando le recinzioni.

.
.
.
Il danneggiamento ha interessato alcuni distributori di bevande automatici, distrutti poi il sistema di allarme sul tetto e alcune telecamere di sorveglianze, nonché parte degli arredi del centro (i danni quantificati ammonterebbero a svariate decine di migliaia di euro). 
.
.
.
Non sono mancati anche feriti, da entrambe le parti, ma sono da apportare precisazioni a quanto emerso in un primo momento: non sarebbe stata ingioiata la batteria, “per protesta”, da un immigrato, mentre l‘extracomunitario caduto da un muro di cinta non avrebbe riportato “gravi lesioni” a un arto inferiore ma escoriazioni. Entrambi gli uomini sono comunque stati trasportati in ospedale per accertamenti, uno al San Raffaele e l’altro al Policlinico.
.
.
.
Tra i poliziotti sono 6 gli agenti che hanno riportato lesioni e si sono quindi sottoposti a cure mediche.
.
.
Da precisare infine quanto emerso inizialmente circa la preseunta relazione tra la rivolta nata in via Corelli e la contemporanea protesta scaturita al Cie di Gradisca a Gorizia: da una prima ricostruzione pareva gli inquirenti sospettassero un collegamento tra i due avvenimenti, ma tale dato è stato smentito.

 

 Claudio  Agorni

 Foto Ambrosiana Pictures

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here