Neve parco Sempione Milano Race in the City, è arrivata nella notte e oggi verrà stesa

Tra le tante polemiche di questi giorni, è  arrivata la neve per la Race in the City che si svolgerà nel weekend del 14 e 15 gennaio 2012, arricchita da vari eventi collaterali.

 

La neve è arrivata nella notte, all’interno di ampi camion, “importata” direttamente dalle valli bergamasche, e pronta per essere stesa su tutto il circuito dove si svolgeranno le gare sprint valide per la Coppa del Mondo Fis di sci di fondo.

 

La Race torna a Milano a distanza di 16 anni, quando le gare si svolsero alla Fiera Campionaria e al Velodromo Vigorelli.

 

Per sabato e domenica sono previsti in arrivo oltre 100 campioni internazionali che parteciperanno alle 4 gare sprint, con partenza e arrivo in piazza del Cannone, gia’ preparato e protetto da transenne.

 

Gli organizzatori stanno pianificando in queste ore la distribuzione della neve sull’anello lungo 620 metri del percorso, affinché tutto sia pronto entro stasera.


Inoltre, già allestite le tensostrutture per gli atleti e la tribuna, sorvegliate a vista 24 ore su 24.

 

L’operazione che riguarda la stesura della neve, per sua natura giunta a destinazione con una dispersione di materia del 30%, è particolarmente delicata per via del clima di questi giorni in città: le temperature sono particolarmente elevate per la stagione.

 

Mentre chi si è espresso negativamente rispetto all’azione confida, quindi, nell’azione del sole, gli organizzatori garantiscono che l’evento sarà un successo e non si scioglierà tutto “come neve al sole”.

 

AGGIORNAMENTO del 13 gennaio 2012, LEGAMBIENTE: “Di mondiale c’è solo l’insostenibilità dell’evento. A Milano la neve non cade dal cielo ma arriva con i camion. Ci auguriamo che in futuro l’amministrazione di Milano si guardi bene dall’approvare manifestazioni così spudoratamente contro l’ambiente”. E’ questo il commento di Legambiente Lombardia in merito alla Coppa del mondo di sci di fondo che si svolgerà questo weekend al Parco Sempione. “E’ incredibile che con l’inverno mite e secco di quest’anno si pensi a Milano come luogo per svolgere una gara di sci – dichiara Barbara Meggetto, direttrice Legambiente Lombardia -. Non solo un parco cittadino non è il luogo migliore per questo tipo di eventi ma per creare tutte le condizioni per far sciare gli atleti, in Val Seriana i cannoni hanno dovuto sparare neve artificiale fino a riempire ben 20 camion, che poi con il loro carico hanno intasato le strade e inquinato l’aria. Quanto di meno sostenibile si possa chiedere ad uno sport. In futuro dall’amministrazione comunale ci aspettiamo un comportamento più attento e rispettoso dell’ambiente e questa Coppa del mondo di sci a Milano si poteva di certo evitare”.

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here