Protesta camion blocco autostrade, le situazioni critiche della viabilità

Sono oltre 60 i presidi organizzati sulle autostrade di tutta Italia dagli autotrasportatori, in protesta contro le liberalizzazioni del governo Monti

 

LE SITUAZIONI PIU’ CRITICHE – Le situazioni più critiche si registrano attualmente: in Piemonte, Lombardia, Abruzzo e Campania, dove gli autotrasportatori portano avanti la cosiddetta “protesta dei forconi” che la scorsa settimana ha interessato la Sicilia.

 

 

A30 CASERTA – SALERNO – Sull’A30 Caserta-Salerno sono ancora 3 i Km di coda in direzione sud alla barriera di Mercato San Severino e incolonnamenti anche in entrata verso Caserta;

 

A1 NAPOLI NORD VERSO ROMA – Sull’A1 ancora qualche disagio alla barriera di Napoli Nord verso Roma;

 

A16 NAPOLI CANOSA – Sull’A16 Napoli -Canosa code alla barriera di Napoli est in entrata verso Canosa;

 

A3 NAPOLI SALERNO – sull’A3 Napoli – Salerno riaperto il tratto compreso tra Napoli Centro e l’allacciamento con l’A1.

 

RALLENTAMENTI A3 – Nella viabilità di accesso all’A3 si conferma la presenza di mezzi pesanti incolonnati, con conseguenti rallentamenti, sulla viabilità ordinaria di accesso agli svincoli di Eboli, Sicignano, Atena Lucana, Sibari, Tarsia Nord, Cosenza Nord, Lametia Terme, Pizzo Calabro, Sant’Onofrio, Rosarno e Gioia Tauro;

– al porto di Villa San Giovanni e nelle sue adiacenze incolonnamenti di mezzi pesanti in attesa dell’imbarco in Sicilia.

 

BLOCCATE ENTRATE A1 – Alcuni autotrasportatori stanno inoltre bloccando le entrate dell’A1 a Cassino, Frosinone, Ferentino e Caianello;

– i manifestanti si sono radunati nei pressi delle entrate autostradali a partire da ieri sera verso le 22 e lasciano solo uscire gli automobilisti.

– i caselli delle diramazioni di Roma Est, Nord e Sud sono presidiati dalla Polizia stradale che sta monitorando mezzi pesanti e taxi.

 

LA SITUAIZONE IN PIEMONTE –In Piemonte una decina di auto private posizionate sulla strada stanno bloccando l’ingresso Torino – Corso Giulio Cesare dell’autostrada A4 Torino – Milano, in direzione Milano;

– conclusi i disagi in Tangenziale nord mentre permangono in Tangenziale Sud dove all’altezza dell’interporto Sito, gli autoarticolati bloccano le due corsie di marcia e si viaggia solo sulla corsia di emergenza; code in uscita in A/7 Milano Genova allo svincolo di Serravalle Scrivia.

 

LA SITUAIZONE IN LOMBARDIA – In Lombardia, code tra Seriate e Bergamo in direzione Milano sull’A4 e code agli svincoli in entrate di Capriate e Seriate.

 

LA SITUAZIONE IN ABRUZZO – In Abruzzo sono interessati dalla protesta i caselli di Pescara Nord e Mosciano Sant’Angelo.

 

LA SITUAZIONE IN PUGLIA – Disagi anche in tutta la Puglia:

– sull’A/14 nel tratto Foggia Taranto permane la chiusura ai soli mezzi pesanti delle entrate di Foggia, Andria, San Severo e Poggio Imperiale.

– Ripercussioni anche sulla tangenziale di Bari all’altezza dello svincolo per il quartiere Poggiofranco dove ci sono tre chilometri su entrambe le carreggiate.

– Altri blocchi sono segnalati sulla statale 379 a Specchiolla, in provincia di Brindisi, sulla statale 100 verso nord all’altezza dello svincolo per Triggiano, sulla strada provinciale (ex statale 231) ad Andria e Corato, la statale 16 a San Severo e Andria, sull’autostrada all’altezza dell’area di servizio ‘Le Saline’ vicino a Margherita di Savoia, sulla statale 7 all’altezza dell’Ilva vicino Taranto, sulla statale jonica 106 e sull’autostrada sempre vicino al capoluogo jonico, sulla statale 100 vicino Mottola.

 

GLI SCIOPERI DELLA SETTIMANA – Tutta la settimana sarà caratterizzata dall’adesione delle categorie allo sciopero dei Trasporti di 24 ore. Nel dettaglio:

 

TRENI, NAVI AEREI Treni, navi ed aerei entreranno in sciopero giovedì 26 e venerdì 27 gennaio 2012; per conoscere gli orari, le corse garantite e il numero verde per le informazioni, CLICCA QUI

 

ATMi lavoratori di ATM incroceranno le braccia venerdì 27 gennaio 2012; per conoscere gli orari, le corse garantite e il numero verde per le informazioni, CLICCA QUI. Contestualmente allo sciopero di Atm, si attende la posizione del Comune di Milano circa la sospensione, per tutta la giornata di venerdì 27 gennaio, del pagamento del ticket di Area C, esteso a 5 euro per tutti i veicoli in entrata nella Cerchia. Per ulteriori informazioni è disponibile l’infoline del Comune al numero (a pagamento) 02.02.02

 

BLOCCO DEL TRAFFICO IN 34 COMUNI DELL’HINTERLAND Oltre agli scioperi di categoria, a partire da lunedì 23 gennaio 2012 si aggiunge anche il blocco del traffico in 34 Comuni dell’hinterland, poiché il PM10 ha oltrepassato per 10 giorni consecutivi i limiti massimi consentiti dalla Legge. Per i dettagli dei veicoli che non possono circolare e l’elenco dei relativi Comuni aderenti al blocco, CLICCA QUI

 

AGGIORNAMENTO del 24 gennaio 2012 ore 11,00: I disagi provocati dalla protesta si sono fatti sentire all’ortomercato di Milano, dove l’arrivo della merce si è bloccato. Secondo Confcommercio è di circa 50milioni di euro la perdita giornaliera legata alla merce deperibile che potrebbe divenire inutilizzabile.

 

Leggi anche:

Liberalizzazioni governo Monti, cosa cambia per farmacie, taxi, energia, professioni, trasporti, infrastrutture, imprese, banche e assicurazioni

Aggiornamento sciopero taxi Milano 23 gennaio 2012, trasporto sociale garantito, ecco per chi

Sciopero treni Milano 26 e 27 gennaio 2012, orari, corse garantite, infoline per passeggeri

Blocco traffico hinterland Milano dal 23 gennaio 2012, elenco Comuni aderenti e info

Sciopero taxi Milano, confermato il blocco del 23 gennaio 2012, pollice verso per i sindacati di categoria


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here