Arresto finanzieri 'Ndrangheta Milano, sarebbero stati sul libro paga del clan Valle – Lampada

Gli arresti sono avvenuti stamattina.

 

L’inchiesta è stata coordinata dai pubblici ministeri Ilda Boccassini, Paolo Storari e Alessandra Dolci.

 

In base alle indagini condotte, tre finanzieri del gruppo della finanza di via Valtellina sarebbero stati corrotti con 40mila euro al mese per evitare i controlli sulle attività del gioco d’azzardo della cosca dei Valle-Lampada.

 

Il gip Giuseppe Gennari ha sequestrato beni per circa 720mila euro.

 

Gli imputati sono colleghi di Luigi M., il maresciallo arrestato il 30 novembre nella prima tranche dell’operazione.

 

In base alla descrizione delle ipotesi di reato elencate nell’ordinanza di custodia cautelare nei confronti dei tre, le accuse sono non solo di corruzione, ma anche del reato militare di collusione.

 

I tre militari in servizio al Gruppo di Milano, infatti, secondo i pm Ilda Boccassini, Paolo Storari e Alessandra Dolci erano “a libro paga e stabilmente retribuiti” dal clan Valle Lampada, da cui nel corso di un anno e mezzo avrebbero ricevuto almeno 720mila euro.

 

Leggi anche:

Arresto commercialista milanese per evasione fiscale internazionale, come prestanome reclutava prostitute brasiliane

Truffa discoteche Milano chiuse Karma, Luminal e Capanna dello zio Tom, arrestate 23 persone per associazione a delinquere, truffa alle banche, frode fiscale, riciclaggio e bancarotta fraudolenta

Chiusura discoteca Limelight Milano via Castelbarco, ecco perché

Chiuso club privé via Salvioni, schiamazzi, ubriachi, risse, rifiuti; le segnalazioni sono state fatte dai residenti di zona

Chiuso New Ciao Ciao via Merlo e discoteca via Papianiano, denunciati proprietari e gestori dei locali abusivi

Sequestrato locale Do Re Mi via San Dionigi zona corso Lodi, era stato trasformato in una discoteca abusiva

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here