Controlli Fisco Milano tra locali della movida e bar del centro, raffiche di multe per tutti

I controlli sono iniziati sabato, dalle 20,30 alle 3 del mattino, proseguendo poi anche di domenica, dalle 10 alle 18.

 

Sabato sera ono stati 460 gli uomini impegnati a passare al setaccio circa 120 locali tra bar, ristoranti, discoteche e pub della movida milanese, movendosi tra Brera, corso Garibaldi, via Vittor Pisani, corso Vercelli, corso Como e Ticinese-Navigli.

L’operazione è stata condotta, infatti, da oltre 200 uomini dell’Agenzia delle entrate, accompagnati da squadre di ispettori dell’Inps (oltre 100 persone) e da agenti di Polizia: uniti in nome della legalità hanno svolto controlli soprattutto sul fronte della regolarità nell’emissione degli scontrini, della contabilità e della regolarità dei dipendenti.


Tra le irregolarità rilevate, numerosissimi i locali che sono risultati non emettere scontrini fiscali; inoltre, in alcuni casi gli agenti hanno anche scoperto lavoratori non solo in nero, ma anche clandestini.

 

Insieme alle verifiche di bar e ristoranti, nel mirino dell’Agenzia delle Entrate sono caduti anche gli automobilisti: in particolare, infatti, sono state fermate per i controlli auto di lusso e di grossa cilindrata.


I controlli hanno proseguito anche domenica, dalle 10 alle 18, presso 230 tra bar e locali di piazza Cadorna, corso Vittorio Emanuele, corso Buenos Aires, via Paolo Sarpi e altre zone centrali o semi centrali della città: secondo quanto emerso, su 3 scontrini 1 non viene rilasciato  al cliente.


A fine giornata sono state quindi 75 le multe elevate, con una sanzione pecuniaria di 150 euro per il titolare del relativo negozio. In base alla normativa vigente, accertata la terza violazione il locale dovrà subire la chiusura temporanea.

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here