Maltempo Milano, multe da 70 euro per marciapiedi non puliti, Comune invia i vigili di quartiere

“Ognuno faccia la sua parte”, ha dichiarato il sindaco Giuliano Pisapia in merito alla questione della pulizia dei marciapiedi cittadini, ricondotta ai doveri di negozi e proprietari di case.

 

“In 42 ore – ha precisato l’assessore alla Sicurezza di Milano, Marco Granelli – sono caduti fra i 12 e i 15 centimetri di neve ma, al suolo, per le salature tempestive, si sono effettivamente depositata fra i 7 e i 9 centimetri”.

 

Da qui l’esortazione del sindaco Giuliano PisapiaOgnuno faccia la sua parte”, seguita dalla discesa in campo o, per meglio dire, in strada, dei Vigili di quartiere, mobilitati da Palazzo Marino al fine di monitorare la condizione dei marciapiedi.

 

“Questo pomeriggio abbiamo allertato i Vigili di Quartiere – ha spiegato ieri Granelli – per sensibilizzare e convincere i condomini a rispettare l’ordinanza che peraltro prevede – ha sottolineato l’assessore – una multa di 70 euro per i trasgressori”.

 

APPROFINDIMENTO: TORNA LA TASSA SUI PASSI CARRABILI – Per l’approfondimento sul ritorno del Cosap (il canone di occupazione spazi e area pubblica), sui suoi aumenti fino al 120%  e su quanto sta già gravando su famiglie e negozianti milanesi, CLICCA QUI

 

Leggi anche:

Tassa sui passi carrabili Milano, il COSAP sta già gravando su famiglie e commercianti, ecco come

Aumento tassa occupazione suolo pubblico Milano COSAP, intervista ad Alessandro Prisco Presidente ASCO Duomo

Comune di Milano, premio di 800 euro in busta paga a tutti i dipendenti

Area C Milano, orario di entrata in ufficio fino alle 11 del mattino per i dipendenti del Comune

Pavimento Galleria Milano crepato per il freddo, in fumo restauro da 2 milioni di euro

Bar Camparino Milano, è festa in Galleria ma non mancano perplessità

Arresto dipendente Comune di Milano corrotto, chiedeva tangenti ai negozianti

Ticket Area C Milano, corsi Croce Rossa sospesi perché Comune nega esenzioni ai volontari


di Redazione

2 COMMENTI

  1. E’ vero i condomini sono obbligati a tenere puliti i marciapiedi davanti alle abitazioni; nella mia zona sono infatti tutti puliti, ma chi dovrebbe pulire le strade pedonali che attraversano i giardini? Quindi che ognuno faccia davvero la sua parte.
    Saluti
    Carlo

  2. Il problema è che in Italia con la scusa del deficit statale e locale ogni dovere pubblico è stato di fatto abrogato, deresponsabilizzando sempre di più le istituzioni e trasformando quelli che dovrebbero essere diritti dei cittadini (tipo ad avere una strada pulita, mezzi pubblici efficienti,etc) in doveri addiritura sanzionati pesantemente dalle amministrazioni……siamo ormai al paradosso e alla follia lo “Stato-casta” chiede al cittadino di fare lo “Stato” mentre loro la casta dell’apparato pubblico, non si capisce bene cosa stiano a fare……se non ad appropriarsi delle risorse pubbliche sprecandole nei rivoli delle clientele

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here