Uomo morto durante arresto Milano via Mosca, era un tossicodipendente fuori di sé

E’ successo poco dopo l’una della scorsa notte in via Mosca, zona Baggio.

 

SEMINUDO SUL PIANEROTTOLO – Alcuni condomini hanno notato un residente di 41 anni, Daniele L., milanese, con precedenti penali e problemi di alcol e droga, seminudo sul pianerottolo del secondo piano, in evidente stato di alterazione psicofisica

 

LA SCENATA CONTRO LA POLIZIA – I residenti hanno quindi allertato il 113 e, la Polizia, è sopraggiunta presso lo stabile in questione.

– La reazione dell’uomo all’arrivo degli agenti, però, è stata imprevista: ha cominciato ad inveire intimando loro di andarsene, passando poi velocemente dalle parole alle mani.

 

LE MINACCE CON UN COLTELLO DA 30 CENTIMETRI – Secondo quanto comunicato dalla Questura, infatti, il 41enne ha spintonato uno dei poliziotti, poi rientrare nel proprio appartamento e, quindi, uscire nuovamente sul pianerottolo brandendo un coltello con una lama lunga circa 30 centimetri.

 

LE FERITE AUTOINFLITTE – La situazione, purtroppo, ha continuato a precipitare: completamente fuori di sé, il 41enne ha cominciato a minacciato gli agenti, arrivando a tagliarsi da solo alcune ciocche di capelli e ferendosi volontariamente ad un avambraccio, il tutto continuando a urlare frasi sconnesse.

 

IL MALORE – I poliziotti, fino a quel momento distanti dall’uomo, hanno subito deciso di immobilizzarlo a terra e ammanettarlo.

A questo punto, tuttavia, un nuovo imprevisto: il 41enne ha cominciato a stare male , preda di un malore, tanto che gli agenti gli hanno sfilato le manette.

 

IL DECESSO – Sul posto è sopraggiunto anche il personale del 118; caricato d’urgenza l’uomo sull’ambulanza, il 41enne è stato portato d’urgenza verso l’ospedale San Carlo.

– Durante il tragitto i volontari hanno eseguito più volte la procedura di rianimazione ma,  alle 2.15, il 41enne è deceduto.

 

LA DROGA RINVENUTA NELL’APPARTAMENTO E LA DIPENDENZA DA STUPEFACIENTI E ALCOL – Perquisito il suo appartamento, gli agenti hanno rinvenuto una quantità di cocaina.

– Secondo quanto emerso, inoltre, il 41enne era gia’ stato in cura alla clinica Villa Turro per problemi con l’alcol e la droga.

 

Leggi anche:

In mutande in via Orbetello con una porta da calcio, aveva armi illegali e si era disegnato addosso svastiche e ragnatele: abusava di stupefacenti

Sniffa cocaina e crede di essere aggredito dai draghi, per questo butta giù dalla finestra tutto quello che gli capita a tiro

Milanese in mutande sulla Porsche fermato dai Carabinieri si mette a fare flessioni ‘per smaltire la bamba’

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here