Protesta precari del Comune di Milano, la giunta Pisapia ha bloccato le assunzioni, chiedono giustizia

Si è svolta ieri pomeriggio in piazza della Scala, ai piedi di Palazzo Marino, la protesta dei precari del Comune di Milano.

 

Il gruppo di lavoratori assunti come precari dalla giunta Moratti, nonostante abbia passato ora le graduatorie, si è visto bloccare le assunzioni dall’Amministrazione Pisapia, e chiede ora giustizia.

 

Costretti a vivere in tale situazione di bilico sono, solo per citare alcune categorie, i rilevatori del Censimento, gli animatori dei centri di aggregazione, gli assunti a tempo determinato.

 

“Siamo migliaia di cittadini precari –  spiegano i portavoce della protesta, – stufi di incontri trascinati per mesi senza alcun risultato, di decine di tavoli e dossier”.

 

“Dopo fiumi di parole, di assunzioni non ne abbiamo visto neanche l’ombra”, proseguono, dando fiato a decine di fischietti colorati forse portati nella speranza di farsi udire dal sindaco.

 

Chiediamo che vengano rispettati i patti siglati con i precari in campagna elettorale – proseguono i precari del Comune, – chiediamo contratti e redditi certi, chiediamo l’interruzione delle assunzioni nominative senza concorso, chiediamo la priorità da accordare ai precari per contratti e collaborazioni attualmente affidate all’estero. E aggiungono: “Chiediamo lo stop alla precarietà prodotta dal Comune di Milano”.

 

Dall’elezione del Sindaco Pisapia” spiega inoltre Monica S., anche lei nel dramma dei precari del Comune di Milano, “tutti coloro che erano in graduatoria con la possibilità di essere chiamati per un contratto a tempo determinato da parte dell’Amministrazione comunale, non sono più stati contattati dalla Direzione Centrale risorse Umane del Comune di Milano.

 

“Al telefono rispondevano che non c’erano richieste da parte dei settori o, molto più spesso, che si trattava di un problema di budget del Comune”, prosegue Monica S. “Ma se le casse Comunali erano realmente vuote, com’è possibile che la neo eletta giunta continuasse ad assumere personale di fiducia per mezzo dell’art. 90 del Testo Unico degli Enti Locali?

 

“Con gli scarsi mezzi a nostra disposizione abbiamo redatto un dossier sulle assunzioni clientelari e, a seguito della pubblicazione e della divulgazione di detto dossier, a ottobre siamo stati finalmente ricevuti da una delegazione del Sindaco, anche se Pisapia in persona non si è presentato. ” Spiega ancora la lavoratrice precaria, esasperata.

 

“Nonostante tutto questo, sui media sono usciti articoli che dichiaravano ai quattro venti che la situazione dei precari del Comune di Milano era stata risolta durante un ultimo tavolo di incontri. Beh, a quel tavolo era presente anche una nutrita delegazione di precari, ma quella sera non si è risolto proprio niente, poiché le organizzazioni sindacali non hanno firmato l’accordo quadro.

 

Siamo scoraggiati, la giunta Pisapia ci sta prendendo in giro”, conclude Monica S. Ma intanto, nonostante slogan e proteste, dalle finestre di Palazzo Marino, non si ode risposta di sorta.

 

SCARICA IL DOSSIER – Per scaricare tutto il dossier sulla situazione dei precari e delle promesse elettorali fatte e non rispettate dal Sindaco Giuliano Pisapia, CLICCA QUI

 

Leggi anche:

Abbonamenti gratuiti Atm per precari Milano, oltre 4mila richieste per 1600 abbonamenti, petizione

Comitato dei Piccoli Imprenditori Invisibili, contatti, recapiti, aiuti per chi non ce la fa più

Comune di Milano, premio di 800 euro in busta paga a tutti i dipendenti

Consigliere comunali PD Milano chiedono STOP alle sedute notturne: “fatichiamo a occuparci della nostra famiglia”

Ticket Area C Milano, corsi Croce Rossa sospesi perché Comune nega esenzioni ai volontari

Nuovi cartelli turistici Milano, inaugurati dall’assessore al Commercio i nuovissimi pannelli super tecnologici

Tagli Comune Milano, cancellati finanziamenti a Polizia locale, anziani, case popolari, asili, scuole e altro, elenco e dettagli

Sciopero ambulanti Milano 5 dicembre 2011, per un banchetto si passa 500 a 1600 euro, rincari fino al 120%

Area C Milano, smog sopra i limiti da 7 giorni e allarme dei commercianti, “Toglietela!”

 

di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here