Preso complice omicidio vigile Milano, è un serbo arrestato a Vienna

Continuano serrate le indagini sull’omicidio di Niccolò Savarino, il vigile urbano tragicamente ucciso lo scorso 12 gennaio 2012, mentre svolgeva il suo lavoro in zona Bovisa.

 

Dopo la cattura del presunto responsabile dell’omicidio, il giovanissimo Remi Nicolic, alias Goico Jovanovic, le manette sono scattate ora anche per il complice del nomade.

 

Secondo quanto comunicato si tratta di Marko Gruenwald, serbo, di 41 anni.

 

L’uomo sarebbe ritenuto responsabile di aver aiutato il giovane nomade a fuggire dall’Italia dopo aver travolto Savarino a bordo di un Suv rubato.

 

Secondo gli Inquirenti, il serbo non sarebbe stato all’interno del veicolo con il nomade, ma avrebbe minacciato la titolare del Suv.

 

Inoltre, avrebbe cercato di estorcere del danaro alla famiglia del nomade in cambio dell’aiuto prestato a Goico, alias Remi, per lasciare l’Italia.

 

Al momento dell’arresto il serbo era a Vienna: è stato catturato ad opera di un reparto speciale della Polizia nelle vicinanze  della reggia di Schoenbrunn, mentre stava per “piazzare” alcuni quadri rubati.

 

Leggi anche:

Nomade che ha ucciso vigile Milano, per il GIP è maggiorenne e ora rischia l’ergastolo

Vigile ucciso Milano, interrogato il nomade che avrebbe 17 anni e si chiamerebbe Remi Nicolic
Omicidio vigile Milano, nomade estradato e giunto a San Vittore in attesa di interrogatorio

Omicidio vigile Milano, Goico sarebbe minorenne quindi le accuse potrebbero cambiare

Movente vigile ucciso Milano, forse il tentativo di nascondere una truffa legata al danaro falso

Omicida vigile Milano, chi è Goico Jovanovic e com’è stato preso

Preso omicida vigile Milano, sarebbe uno slavo in fuga verso il Sud America

Rom fermati per omicidio vigile Milano, polemica su politica di apertura con i nomadi tenuta da Pisapia

Anziana picchiata e rapinata da rom Sesto San Giovanni, presa a pugni, calci e sputi senza pietà

Consulta rom a Palazzo Marino Milano, 3 le richieste al sindaco Pisapia, la prima è lo STOP agli sgomberi, chiesto da gruppi nomadi regolari e irregolari

Incidente Milano via Cogne, morto Pietro Mazzara: polemiche e attesa della posizione di Pisapia sugli sgomberi dei nomadi, dettagli


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here