Detenuto impiccato San Vittore Milano, era accusato di violenza sessuale e moleste su minori

La tragedia aveva fatto capolino in tutto il suo orrore appena due giorni fa, in via Pecorini, alle spalle di viale Forlanini. Ad un albero a lato della carreggiata alcune ragazzine che si stavano recando a scuola avevano compiuto la tragica scoperta: un uomo sui 40 anni, forse preda di depressione, si era tolto la vita durante la notte, impiccandosi.

 

Ora un nuovo caso in circostanze completamente differenti, per motivi completamente differenti e con un soggetto completamente differente: all’interno del carcere milanese di San Vittore si è tolto la vita un ragazzo di 21 anni.

 

Secondo quanto comunicato, il giovane era in carcere da 4 mesi con 14 imputazioni a suo carico. Tra queste, violenza sessuale e molestie ai danni di minori.

 

Il 21enne, in attesa di giudizio, avrebbe continuato a sostenere la propria innocenza, raccontando ai genitori di essere oggetto di percosse da parte degli altri detenuti, nonostante dal carcere sostengano che il ragazzo fosse in isolamento, e quindi non a contatto con i compagni.

 

La notizia è stata messa in luce dall’Osservatorio permanente sulle morti in carcere, che ha segnalato anche che da inizio gennaio sono 10 i detenuti che si sono tolti la vita e 24 i decessi avvenuti nelle carceri italiane, 10 dei quali per cause ancora da accertare.

 

Sono in corso le indagini.

 

Leggi anche:

Suicidio via Pecorini Milano, uomo impiccato nella notte

Tentato suicidio Cie via Corelli Milano, tunisino cerca di impiccarsi con cintura dell’accappatoio

Opera: carcerato finge di impiccarsi e, quando un agente interviene per salvarlo, gli si avventa addosso e lo picchia come una furia

Furgone Polizia penitenziaria in fiamme Monza, all’interno c’era anche un detenuto di alta sicurezza

Sovraffollamento carceri Lombardia, la struttura più sovraffollata è a Busto Arsizio, seguita dalle carceri di Brescia e Varese

Tentata evasione Milano, egiziano si butta dalla finestra del Commissariato Ticinese, aveva rapinato una macelleria islamica in viale Cassala


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here