Sequestro container Bernate Ticino batterie e generatori esausti per 25 tonnellate

Container (archivio)L’operazione è stata condotta dalla Guardia di Finanza di Magenta, che ha sequestrato nelle campagne del Comune di Bernate Ticino (Mi) oltre 25 tonnellate di rifiuti speciali pericolosi, e denunciato 3 uomini di origine rumena per aver realizzato e gestito una discarica non autorizzata, permettendo lo riversato le sostanze caustiche sul pavimento con grave danno per l’ambiente circostante.

 

Le indagini, scaturita dalla scoperta di numerose taniche celate nella campagna circostante ed utilizzate probabilmente per il trasbordo di prodotti petroliferi, hanno condotto alla scoperta di un container, punto di stoccaggio dei rifiuti, sconosciuto alle autorità deputate ai controlli.

 

All’interno, è stata individuata una vera e propria industria, per quanto realizzata artigianalmente, finalizzata al recupero del piombo contenuto da generatori e batteria esauste, rivenduto poi  in nero sul mercato clandestino.


Accanto a 25 tonnellate di batterie e generatori, gli agenti hanno trovato anche 685 litri di gasolio contenuti in apposite taniche.

 

Da quanto ricostruito sembra che lo scopo dei tre denunciati, che agivano senza un’autorizzazione al recupero o allo smaltimento di rifiuti,  fosse quello di raccogliere batterie e generatori esausti, aprirli in dispregio alle più elementari norme in materia ambientale e di sicurezza ed estrarne quindi le parti in piombo, da rivendere in circuiti clandestini, in nero.

 

I tre uomini sono stati denunciati a piede libero per discarica non autorizzata e per omessa denuncia di materie esplodenti quale è il carburante

 

Leggi anche:

Sequestro cava con rifiuti illeciti a Pozzuolo Martesana, provincia di Milano

Polizia Rozzano, sequestrata discarica abusiva via Curiel

Discarica abusiva a Bollate su un’area di 4mila metri quadri

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here