Allarme gas scuola Frisi Milano, spruzzano bomboletta per saltare il compito di matematica

L’allarme è scattato alle 10 del mattino di sabato in via Cittadini angolo via Orsini.

 

Un giorno come tanti all’istituto alberghiero “Frisi” di Milano, dove 200 alunni sedevano sui banchi senza disdegnare un pensiero rivolto al weekend.

 

Qualcuno, però, deve averci pensato fin troppo a come passare il fine settimana, minacciato da un compito di matematica che avrebbe potuto avere conseguenze funeste.

 

Gli alunni erano quindi attorno alla seconda ora quando hanno sentito un gran trambusto:  vigili del fuoco, il personale del 118 e la polizia sono intervenuti a causa di un “forte odore” segnalato da una bidella.

Ciò che si è subito temuto, era una perdita di gas metano, motivo per cui alunni, professori e personale scolastico sono stati subito evacuati dall’istituto, al fine di permettere le adeguate verifiche agli agenti preposti.

 

Durante i rilievi, tuttavia, non sono stati riscontrati problemi agli impianti, ne’ la presenza di sostanze chimiche o batteriologiche.

 

L’ipotesi più accreditata, quindi, è che qualche alunno abbia utilizzato una bomboletta spray per evitare proprio il nefasto compito in classe.

 

Resta da chiarire come mai 9 alunni abbiano riportato bruciore alla gola, occhi rossi e lacrimosi, e siano stati pertanto portati in ospedale per accertamenti.

 

Leggi anche:

Allarme bomba scuola Sorelle Agazzi piazza Gasparri, Affori, ma era una bufala

Allarme bomba piazza De Angeli, ma era un bluff. Denunciato il responsabile

Bomba Palazzo Marino, ma era solo una borsa piena di vestiti

Allarme bomba Palazzo Marino Milano, in corso le verifiche della Polizia

Esplosione Paderno Dugnano, bomba alla Polizia locale in via Buozzi

 

di Redazione