Sciopero farmacie comunali Milano 30 marzo 2012, info e motivazioni

Si svolgerà oggi lo sciopero nazionale di circa 330 dipendente delle 84 farmacie comunali milanesi.

 

La mobilitazione è stata indetta dai sindacati di categoria Cgil Cisl e Uil, che hanno anche organizzato un presidio presso la Farmacia Comunale n. 83 di viale Monza 226.

 

“Le lavoratrici ed i lavoratori – hanno spiegato i sindacati – sono in sciopero perché il loro contratto di lavoro è scaduto ormai da 15 mesi e nell’immediato non si intravede un positivo esito della trattativa.

 

Assofarm (l’Associazione delle Farmacie Comunali, ndr), vorrebbe peggiorare le condizioni retributive e normative – aggiungono i sindacati – intervenendo in maniera decisa sui temi centrali dell’organizzazione del lavoro con un impatto negativo sulle condizioni di lavoro dei dipendenti, mettere in discussione diritti importanti e non dare una adeguata risposta salariale alle legittime attese dei lavoratori.

 

“Se passasse una tale impostazione, i clienti dovrebbero fare i conti con un peggioramento generalizzato del servizio. La farmacia – concludono i sindacati – non è un supermercato. In farmacia molto spesso si acquista di più di un farmaco: si ricevono suggerimenti, consigli, assistenza”.

 

Leggi anche:

Liberalizzazioni governo Monti, cosa cambia per farmacie, taxi, energia, professioni, trasporti, infrastrutture, imprese, banche e assicurazioni

Manovra Monti decreto salva-Italia: casa, pensioni, fisco, risparmio, evasione e liberalizzazioni i temi centrali

Pensione di vecchiaia e anticipata, le novità della riforma Monti e gli esempi pratici per capirle

Decreto salva Montenapoleone Milano, nessun limite per lo shopping in contante dei turisti in Montenapo

Rating cos’è? Agenzie di rating cosa sono? Quando sono nate? Come si forma un rating?

Spread cos’è? BTP bund cosa sono? Garanzie conti sui correnti, dati e analisi

Aumenti autostrade dal 1 gennaio 2012, elenco rincari e relativi tratti autostradali in tutta Italia

 

di Redazione