Picchiata a morte per strada da pugile amatoriale

Pugile (archivio)Un giovane ucraino di 25 anni, con regolare permesso di soggiorno, pugile non professionista, questa mattina ha massacrato di botte una donna filippina di 41 anni anche lei regolare.

 

La donna, che si stava recando al lavoro dopo aver accompagnato i figli a casa della sorella, ha incontrato sulla sua strada l’ucraino che, in preda all’ira per essere stato lasciato dalla findanzata, con una scusa ha iniziato a colpirla in pieno volto.

 

I pugni sono stati inferti con una violenza tale che la donna ha riportato la frattura delle ossa facciali ed è andata in arresto cardiaco.

 

La sventurata è stata rianimanta sul posto e trasportata d’urgenza al Fatebenefratelli da un’ambulanza che si trovava a transitare in quel momento e pare abbia distratto l’ucraino dal pestaggio.

 

Purtroppo la donna non è sopravvisuta ai colpi dell’ucraino che, come ricordiamo, praticava pugilato.

 

L’uomo è piantonato all’ospedale Niguarda di Milano in seguito alle ferite riportate alle mani a causa della tragica aggressione alla malcapitata.

 

Di Redazione

 

 

5 COMMENTI

  1. Per questa bestia, non trovo altre parole, ci vorrebbero i lavori forzati a vita, per contribuire almeno economicamente alla famiglia della poveretta.

  2. perche deve vivere questa merda datemelo a me lo portiamo al tiro a segno e lo medichiamo noi e l ora di finirla con la delinquenza dovrebbero usare sta gìmerda per i crash test delle automobili che costano 300000 euro l uno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here