Accattoni Milano, inchiesta Procura sul fenomeno aumentato negli ultimi mesi a livello esponenziale

Era lo scorso settembre quando a Milano si era notato un aumento esponenziale di donne, bambini e anziani questuanti agli angoli dei semafori e delle strade. Contestualmente, purtroppo, non era mancato anche l’aumento di furti, scippi, rapine e molteplici episodi di micricriminalità.

 

PER METTERE UN PUNTO ALLA SITUAZIONE, LA PROCURA HA APERTO UN’INCHIESTA – Ora, 6 mesi dopo la situazione non solo non è migliorata, ma è peggiorata al punto che la Procura ha aperto un’inchiesta per verificare quale genere di racket vi sia alla base del fenomeno.

 

L’ALLARME, GIA’ 6 MESI FA – Tale domanda, del resto, è ancora la medesima di 6 mesi fa, quando sul problema dell’accattonaggio molesto si pronunciò l’ex vicesindaco ed ex assessore alla Sicurezza di Milano, ora vicepresidente del consiglio del Comune, Riccardo De Corato:

 – “Il racket delle elemosine è tornato in piena attività disse a settembre De Corato. – Da qualche settimana sono in aumento esponenziale donne, bambini e anziani agli angoli dei semafori e delle strade di Milano, senza che nessuno intervenga”.

 – “Fino al mese di maggio (maggio 2011, data coincidente con l’elezione della giunta Pisapia, ndr)– spiegò De Corato – in città, la precedente amministrazione Moratti aveva attivato due pattuglie di vigili, la “Charlie” e la “Delta”, che erano addette al contrasto dell’accattonaggio”.

 – Il meccanismo di contrasto, inoltre, si basava sull’azione della Polizia Locale attraverso le pattuglie  dei Nove Comandi di Zona, del Nucleo Tutela Trasporto Pubblico e del Radiomobile della Polizia Locale.

– In più, le azioni avvenivano seguendo anche una vera e propria ‘mappa’ comprendente incroci stradali, cimiteri e addirittura ospedali, con la realizzazione di un servizio intensificato soprattutto in risposta alle tante segnalazioni dei cittadini.

 

IERI, OGGI, DOMANI: LA DOMANDA A PISAPIA –  “Mi chiedo – fu la conclusione di De Corato – e chiedo al Sindaco Giuliano Pisapia: dove sono finite quelle pattuglie per contrastare il fenomeno di lavavetri e accattoni molesti?”.

 

Leggi anche:

Via Ferrante Aporti Milano, dopo altri 6 mesi di promesse del Comune, il degrado continua, foto e interviste

Sgombero nomadi Milano cavalcavia Bacula, aumento microcriminalità nella zona e residenti esasperati

Rapina supermercato via De Angeli Milano, ennesimo colpo effettuato nel mese di marzo

 

di Redazione