Dimissioni Renzo Bossi, scelta decisa spontaneamente “per dare l’esempio”

Lo scandalo che si è abbattuto sulla Lega Nord ha portato anche le dimissioni del figlio di Umberto Bossi, Renzo, accusato di aver utilizzato i soldi del partito per vasti scopi personali.

 

Il giovane consigliere regionale si è detto sereno e fiducioso nella magistratura, dichiarando di aver preso la decisione di dimettersi per “dare l’esempio” in un momento così delicato.

 

L’annuncio del “Trota” è arrivato spontaneamente: “”Senza che nessuno me l’abbia chiesto faccio un passo indietro”, ha dichiarato Bossi Jr. precisando comunque di non essere stato indagato.

 

Per tutte le informazioni sulla vicenda, leggi anche:

Dimissioni Bossi segretario Lega Nord, dettagli

Accuse Lega Nord, interrogata segretaria di Bossi e dichiarazioni del figlio Renzo

Indagato tesoriere Lega Nord, perquisizioni alla sede di via Bellerio, dettagli e accuse

 

di Redazione