Discarica abusiva in un cantiere in via Cusago, l’area è di 7500 mq

DiscaricaOperazione congiunta di Polizia Locale e Provinciale, ieri mattina, in un cantiere di 7500 mq in via Cusago, nella periferia Ovest di Milano.

Per primi se n’erano accorti i residenti, che avevano inoltrato alle Autorità diverse segnalazioni sottolineando la presenza di  macerie edili e rifiuti all’interno del cantiere di via Cusago dove stavano avvenendo alcuni lavori per la rete fognaria.

Poi, ieri sono intervenuti gli agenti della Polizia Locale e Provinciale, che hanno ricostruito la dinamica dell’abuso: invece di essere smaltiti secondo le specifiche modalità richieste dalla Legge, i rifiuti venivano tranquillamente utilizzati per riempire lo scavo.

Immediata la richiesta di sequestro presentata all’Autorità Giudiziaria per l’intera area, rispetto alla quale ha commentato il vicesindaco e Assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato:

“Teniamo alta l’attenzione sui lavori svolti dai privati sul territorio comunale. Episodi come questo manifestano, oltre che una grave inciviltà, anche un totale disinteresse per le conseguenze ambientali di queste violazioni.

Ringrazio quindi i cittadini che hanno segnalato questa irregolarità – aggiunge il vicesindaco, – i residenti sono le prime sentinelle dei quartieri e questo nuovo intervento dimostra quanto sia utile la loro collaborazione sia che si tratti di sicurezza, sia che si tratti di altre criticità, come i reati ambientali”.

Nel 2010 l’impegno del Nucleo Ambiente ha consentito di realizzare 1.270 interventi con 84 comunicazioni all’Autorità Giudiziaria, 79 violazioni di carattere amministrativo, 108 violazioni di carattere penale, 51 persone indagate e 6 sequestri.

Leggi anche:

Sequestro container Bernate Ticino batterie e generatori esausti per 25 tonnellate

Sequestro cava con rifiuti illeciti a Pozzuolo Martesana, provincia di Milano

Polizia Rozzano, sequestrata discarica abusiva via Curiel

Discarica abusiva a Bollate su un’area di 4mila metri quadri

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here