Incendio campo rom Milano via Bonfadini dietro ortomercato scoppiato pochi minuti fa, fiamme alte 5 metri, foto

E’ scoppiato qualche minuto dopo le 20,00 un violentissimo incendio al campo rom abusivo di via Sacile, zona Bonfadini, proprio alle spalle dell’ortomercato di Milano.

.

Le fiamme, alte diversi metri, sono divampate ingoiando gran parte delle costruzioni dei nomadi.

.

Subito si è alzata in cielo un’ampia colonna di fumo nero, che ha attirato immediatamente l’attenzione non solo dei milanesi residenti nella zona, ma soprattutto dei nomadi fuori dal campo, che si sono gettati in una corsa disperata per soccorrere le proprie famiglie.

.

Subito sul posto alcune pattuglie della Polizia locale, che hanno dichiarato lo stato di emergenza.

.

Sopraggiunti anche Carabinieri e Vigili del Fuoco, che sono all’opera in questo momento per domare il gigantesco rogo e gestire la situazione di grandissimo panico.

.

Per ora sono ancora ignote le cause dell’incendio, ma seguiranno aggiornamenti.

.

AGGIORNAMENTO del 15 aprile 2012 ore 22.15, CAUSE E VITTIME

– Secondo le primissime indiscrezioni, la causa dell’incendio sarebbe da ricondurre ad un rom che, ubriaco, avrebbe per errore appiccato le fiamme all’interno del campo.

– Il rogo è divampato per circa 1.000 metri quadrati, interessando anche la zona attigua alla ferrovia.

– Al momento, fortunatamente, non risulterebbero esserci vittime.

.

AGGIORNAMENTO del 16 aprile 2012 ore 13.00, COMMENTO DI PISAPIA – Interrogato a margine della sua visita a Villa Clerici sul secondo rogo scoppiato in soli 13 giorni all’accampamento abusivo presso via Bonfadini, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia ha commentato: “Occorre innanzitutto trovare i responsabili di questo incendio, perché pare sia di natura dolosa”.

– Secondo Pisapia è inoltre necessario “trovare soluzioni importanti per coloro che abitavano in quel luogo e ai quali adesso dobbiamo offrire ospitalità, ma in un percorso di inserimento”.

– “L’importante – ha concluso il Primo cittadino di Milano – è che già da oggi ci occupiamo affinché i bambini e gli scolari ritornino a scuola, che possano avere un letto e un tetto, non solo nell’emergenza, ma anche nella prospettiva di futuro”.

.

Leggi anche:

Emergenza rom Milano, le segnalazioni dei residenti a CronacaMilano

 C.A.

1 COMMENTO

  1. Ma inserirli dove che non ci sono soldi e lavoro nemmeno per noi Italiani che siamo nati quì in Italia??!! no sussidi e case popolari a loro, ma lavoro e case popolari ai nostri giovani neolaureati che vogliono intraprendere un percorso di convivenza e famiglia!! basta aiuti a sta gente quì che ci entra incasa la notte e ci ruba le catenine d’oro e i telefonini, basta!!!!!! Mandateli a casa loro, cacciateli, non devono stare quì!!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here