Bambino cacciato da casa perché va male a scuola via Amoretti Milano, denunciata peruviana

E’ successo alle 19,30 di ieri in via Amoretti.

 

La vicenda, che lascia davvero increduli, vede come vittima un bimbo do soli 10 anni reo dell’unica colpa di non andare bene a scuola.

 

Per tale motivo la madre, una peruviana incensurata di 35 anni, durante il violento acquazzone di ieri sera ha deciso di cacciare il figlio fuori di casa, alle 19.30, mentre il bimbo era addirittura ancora in pigiama.  

 

Il bambino non ha potuto opporsi e, in lacrime, ha tentato di ripararsi dal temporale raggomitolandosi sotto la pensilina di una fermata dell’autobus.

 

Ad accorgersi della situazione una maestra del scuole del bimbo, residente proprio nei pressi.

 

L’insegnante ha immediatamente chiamato la maestra del piccolo studente e, in pochi attimi, anche la Polizia è intervenuta per soccorrere il bambino.

 

Una volta recatisi dalla madre, la donna ha semplicemente ribattuto agli agenti: “L’ho cacciato fuori di casa perche’ va male a scuola, cosi’ impara”.

 

Secondo quanto spiegato, la 35enne non è apparsa né preoccupata né dispiaciuta e, con non poca maleducazione ostentata verso i Poliziotti, ha anche rifiutato di far rientrare a casa il bimbo.

 

La peruviana è stata denunciata per abbandono di minore e, il piccolo, è stato affidato ad una zia.

 

Leggi anche:

Bambina picchiata Milano perché non vuole andare a scuola, madre cinese sotto accusa

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here