Tentato suicidio via Tadino Milano, poco prima aveva tentato di rapinare il punto Snai di via Romeo

E’ successo lo scorso lunedì in via Tadino, zona corso Buenos Aires: un altro gesto di disperazione compiuto da un uomo che aveva perso il lavoro.

 

Secondo quanto ricostruito infatti S.S., 33 anni, voleva rapinare il centro scommesse “punto Snai” in via Romeo.

 

L’uomo era stato impiegato come responsabile proprio in quell’esercizio, dal quale era stato poi licenziato. Dopo un periodo di gravi problematiche la decisione, lo scorso lunedì, di tornare sul luogo per compiere una rapina.

 

Detto fatto, il 33enne si è coperto il volto con una sciarpa e, con pistola alla mano, è entrato nel locale dove ha minacciato una dipendente cercando di obbligarla a consegnargli tutto il contante disponibile.

 

Tuttavia, imprevedibilmente la donna si è ribellata e, impugnate le chiavi del negozio, le ha lanciate in strada.

 

A questo punto è intervenuto un commerciante che, avendo il proprio negozio vicino al Punto Snai, ha udito le urla e ha velocemente chiuso a chiave il centro scommesse, dall’esterno, al fine di bloccarvi dentro il ladro.

 

S.S., però, attraverso nuove minacce è riuscito a convincere il commerciante a liberarlo, se non che durante la fuga ha commesso l’errore di lasciar vedere il proprio viso.

 

Non è stato difficile a questo punto, per la dipendente, identificare il rapinatore e fornire tutte le generalità alla Polizia.

 

Gli agenti si sono quindi diretti all’abitazione dell’uomo ma, giunti in via Tadino, la tragedia: al sopraggiungere della Polizia, infatti, il 33enne si è gettato da balcone del proprio appartamento. Impossibile, per gli agenti, impedire l’estremo gesto.

 

Secondo quanto spiegato, S.S. soffriva di depressione e aveva già tentato il suicidio tre anni fa, lanciandosi sui binari del.a metropolitana.

 

Nel suo appartamento gli agenti hanno rinvenuto due biglietti: uno di scuse verso la famiglia, e l’altro in cui il 33enne si diceva disperato a causa della perdita del lavoro e dei debiti che lo stavano sommergendo.

 

Immediatamente sopraggiunta l’ambulanza, l’uomo è stato trasportato in codice rosso all’ospedale Niguarda. I medici gli hanno indotto il coma farmacologico; le sue condizioni sono gravissime.

 

Leggi anche:

Uomo impiccato viale Ungheria Milano, secondo caso in un mese

Suicidio via Pecorini Milano, uomo impiccato nella notte

Comitato dei Piccoli Imprenditori Invisibili, contatti, recapiti, aiuti per chi non ce la fa più

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here