Sgombero rom via Barzaghi, rimosse 10 tende e manufatti in legno, l’area è stata bonificata da Amsa

ROMLa Polizia Locale di Milano ha smantellato un insediamento abusivo che era sorto in un’area in uso alla Protezione civile, in via Barzaghi, confinante con il campo autorizzato di Triboniano.

 

10 tende sono state rimosse insieme ad altri manufatti in legno e l’area è stata bonificata da Amsa. Dei 15 rom trovati sul posto, 8 erano adulti e sono stati denunciati ai sensi dell’articolo 633 del codice penale, per invasione di terreni.

 

Da accertamenti è risultato che alcuni occupanti in passato erano già stati fotosegnalati e avevano utilizzato molti “alias”.

 

Altri 15 rom sono stati subito allontanati mentre tentavano di accamparsi con alcuni materassi nei giardinetti di via Tortona.

 

“La presenza del campo autorizzato di via Triboniano – spiega il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato – attira come miele abusivi d’ogni sorta, che tentano di mettere tende ovunque. Ma l’attenzione è sempre massima. E non concederemo il minimo spazio ai non aventi diritto”.

 

“Una politica – prosegue il vicesindaco – che poi è la stessa di un grande Paese democratico come la Francia, dove Sarkozy sta procedendo allo smantellamento di campi abusivi ma anche a rimpatri coatti su vettori aerei, nel rispetto di una direttiva europea che prevede l’allontanamento dopo 90 giorni di permanenza per chi non ha lavoro e mezzi sufficienti per autosostenersi e vive sostanzialmente di espedienti.

 

“Una pratica – sottolinea De Corato – che è già stata adottata da Milano, tanto che la Polizia Locale ha avanzato una cinquantina di richieste di rimpatrio. Ma tale linea – conclude De Corato, – andrebbe, sulla scorta di quello che si fa Oltralpe, riattivata e ripotenziata“.

 

Di Redazione
 
 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here