Manifestazione Sakineh piazza Diaz, lunedì 6 settembre 2010 ore 18, davanti al consolato iraniano

Tutti uniti alle 18,00 di oggi pomeriggio per manifestare davanti al consolato iraniano di piazza Diaz n.6.

 

Questa violenza va assolutamente fermata, così come in Iran vanno condannate le continue violazioni dei diritti politici e sindacali, la discriminazione nei confronti delle donne, delle minoranze religiose ed etniche: diritti repressi con la violenza e l’arbitrio”, sostengono i sindacati.

 

“Chiediamo che venga scongiurata questa pratica barbara: la lapidazione di Sakineh rappresenta un atto brutale, atroce e disumano perpetrato nei confronti di una donna inerme. Dopo di lei altre donne sono già state condannate e saranno brutalmente uccise. Cgil Cisl E Uil – prosegue la nota – sostengono quindi gli appelli per impedire la lapidazione di Sakineh e invitano tutti a sostenere la mobilitazione internazionale per il rispetto della dignità e della libertà di tutte le donne iraniane.

 

Sakineh – concludono i sindacati, – in questo momento rappresenta tutte le donne che nel mondo continuano ad essere oggetto di discriminazione, violenza, di mancato rispetto dei diritti e della dignità e libertà della persona“.

 

Leggi anche:

Uccisa da ex marito via Barrili 9, Stadera, le spara al torace e alla testa in un cortile, lascia il cadavere a terra e se ne va

Picchia la moglie con calci e pugni davanti al figlio di 3 anni e cerca di violentarla. E’ accaduto a Garbagnate; il marito aguzzino è stato arrestato

Colpi di ascia contro la porta della ex in zona via Novara, via Albenga

Picchiata a morte per strada da pugile amatoriale

 

Di Redazione

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here