Autovelox Milano – Meda raccolta firme domenica 19 settembre 2010

raccolta_firme

Non si placano le polemiche per l’abbassamento dei limiti di velocità sulla superstrada Milano-Meda; dopo la voce grossa di Dario Allevi, ecco che ora interviene anche il sindaco di Bovisio Masciago, Emanuele Galimberti, organizzando per domenica 19 la prima grande raccolta firme finalizzata a riottenere almeno i 90 chilometri all’ora.

 

“I 70 chilometri orari – conferma Galimberti – sono un limite difficilmente applicabile. Se i 110 sono stati considerati pericolosi a causa delle condizioni dell’asfalto e della strada non a norma, i 70 potrebbero essere ancora più dannosi. Non si può pensare di modificare così radicalmente un’abitudine degli automobilisti, con una semplice ordinanza che abbassa un limite di ben 40 chilometri orari.

 

Prima si sarebbe dovuto educare gli automobilisti, poi sarebbe stato giusto informarli in modo adeguato sulla novità – prosegue Galimberti. – Invece, una volta firmata l’ordinanza tutte le responsabilità sono state scaricate sui Comuni, neanche coinvolti nella decisione, comprendendo anche l’obbligo di controllo e sanzione da parte della Polizia Locale. In consegneuza di ciò i Comuni si sono dovuti far carico anche di tutte le lamentele da parte dei cittadini”.

 

Galimberti non si fa smuovere dal fatto che la provincia di Milano sia tornata leggermente sui suoi passi affermando che il limite sarà portato a 80 chilometri orari da ottobre: “Onestamente – dichiara infatti Galimberti – sia da cittadino automobilista, sia da Sindaco, mi sembra poco. Noi chiediamo almeno i 90 chilometri orari. Ci siamo già mossi politicamente, ora chiediamo anche il supporto dei cittadini che non condividono l’abbassamento del limite. Non vogliamo manifestazioni di protesta eclatanti: chiediamo a tutti una semplice firma su un modulo”.

 

La prima possibilità per firmare avverrò domenica 19 settembre, nel pieno centro della città, durante l’iniziativa motoristica di kart e drifting,che si svolgerà davanti al Municipio: il Sindaco sarà il primo firmatario.

 

Dal giorno successivo chiunque potrà scaricare il modulo dal sito Internet del Comune: una volta firmato, sarà sufficiente riconsegnarlo a mano in Municipio, oppure spedirlo via fax.

 

“Quelle firme – spiega il Sindaco – ci serviranno per rivolgerci alle istituzioni con maggior efficacia allo scopo di ottenere la revisione del provvedimento della Provincia di Milano, nel pieno interesse di tutti i cittadini, di tutte le aziende, di tutto il territorio“.

 

Leggi anche:

Limiti velocità Milano-Meda: la Provincia Monza e Brianza contro quella di Milano

Autovelox Milano – Meda limite 80 km/h da ottobre

Autovelox Milano-Meda attivi tra Varedo e Bovisio

 

Matteo Torti

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here