Maestro arti marziali arrestato per violenza sessuale aggravata abusava di alunni da 12 anni

KarateTutto era iniziato nel 1998. Lui, un maestro di arti marziali di 46 anni, titolare di una palestra milanese, secondo quanto ricostruito dalle indagini condotte aveva una tecnica molto semplice e soprattutto molto efficace: carpiva la fiducia dei suoi alunni, li lodava in quanto a capacità e poi li invitava a cena o a casa propria per parlare dei tanti problemi che hanno gli adolescenti nella loro quotidianità.

 

In questo modo, l’uomo sarebbe riuscito ad abusare di almeno 8 vittime, tutte tra i 12 e i 13 anni, poiché una volta a casa li avrebbe convinti a partecipare a giochi sessuali anche di gruppo, sostenendo l’importanza del sesso per aumentare l’energia da utilizzare nei combattimenti.

 

Durante l’inchiesta, nata grazie alla dolorosa testimonianza resa da alcune vittime, alcune delle quali ora maggiorenni, sarebbe emerso come il 46enne incoraggiasse la rivalità tra i ragazzini ed emarginasse gli alunni che non assecondavano i suoi atteggiamenti


Oltre alla denuncia per violenza sessuale aggravata, l’aguzzino è stato accusato anche di produzione di materiale pedopornografico, in quanto alcune vittime hanno dichiarato di essere state riprese durante gli abusi subiti.

 

Al vaglio delle Autorità, per questo motivo, è il computer del 46enne, sequestrato dagli agenti.

 

Leggi anche:

Abusi su ragazzina condannati padre e fratello, assolta la madre. Le molestie erano state scoperte da una suora

Stuprata da amici conosciuti in chat, presi uno studente di 23 anni, un 18enne e un 17enne

Sieropositivo stupra donna belga via Cirié, “Voglio infettare tutte le donne”

Stupro via Imbonati arrestato colpevole mentre stava ancora abusando della sua vittima

Tentato stupro ragazza sordomuta Novara, Pernate, arrestato tunisino di 32 anni

magrebino stupra per ore una ragazza bresciana

Stupro di gruppo: l’hanno drogata, picchiata e violentata per ore

 

Di Redazione

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here