Imu Milano, elenco aliquote per tipo di immobile, ecco la classificazione

Il consiglio comunale di Milano ha modificato la proposta di delibera di giunta commisurando le aliquote in base alla classificazione e al prestigio degli immobili.

 

E’ stato quindi approvato, la scorsa notte, uno sgravio di 28,5 milioni di euro sull’intero gettito precedentemente previsto con le nuove aliquote Imu (17 i voti favorevoli, 4 contrari e nessun astenuto).

 

LO SGRAVIO APPROVATO – Dello sgravio di 28,5 milioni di euro individuato:

– 15 milioni sono di riduzione a favore dei negozi e laboratori,

– 2,5 milioni di euro per le abitazioni popolari,

– 13 per gli immobili dati in affitto

– 400 mila euro per le imprese start-up.

– Sono invece aumentati di 2,5 milioni di euro le imposte a carico degli immobili di lusso.

 

PRIMA CASA, CAT. A4 E A5 – Per la prima casa classificata in categoria A4, A5 (abitazioni popolari e ultra popolari) l’aliquota sarà pari allo 0,36%.

 

ABITAZIONI A2, A3, A6, A7 – Le abitazioni A2, A3, A6, A7 l’aliquota rimane ferma a 0,4%.

 

ABITAZIONI A1, A8, A9 – Mentre per le abitazioni A1, A8, A9 (abitazioni signorili, palazzi di pregio artistico, ville e castelli) salirà di 0,6%.

 

CASE NON LOCATE – Rimane inalterata l’imposta a 1,06% per le seconde case non locate, mentre quelle comprese nelle categorie da A1 a A9 locate con contratto registrato e’ prevista una aliquota agevolata di 0,96%.

 

IMMOBILI POSSEDUTI DA SOCIETA’ E STARTUP – Per gli immobili strumentali posseduti o locati a società start up (registrati dal 30 giugno 2010) l’aliquota Imu e’ fissata a 0,76%.

 

IMMOBILI C1 – Riviste anche le aliquote riferite agli immobili strumentali utilizzati a fini commerciali e classificati come C1, che passano da 1.06% a 0,87%, così anche per la categoria C3 (laboratori per arti e mestieri) posseduti o utilizzati da artigiani.

 

IMMOBILI CAT.B – Modifiche anche per gli immobili non adibiti ad uso abitativo, commerciale ne’ a scopo di lucro che rientrano nella categoria B (collegi, case di cura, ospedali, biblioteche, circoli) per i quali l’aliquota e’ fissata a 0,88%.

 

FABBRICATI RURALI – Per i fabbricati rurali strumentali, l’aliquota e’ dello 0,2% (la minima prevista dalla normativa) considerata la particolare natura di tali immobili.

 

SCRIVETECI  Se cercate consigli per risparmiare sulla spesa dei beni di consumo quotidiani, o desiderate vengano approfondite particolari tematiche economiche, scrivete a  redazione@croncamilano.it

 Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ognuna delle richieste ricevute, al fine di stare vicino ad ogni cittadino

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni per qualsiasi vostra esigenza economica, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Imu prima rata 18 giugno 2012, info e i dettagli per il pagamento e spiegazioni per calcolarla

Pensione di vecchiaia e anticipata, le novità della riforma Monti e gli esempi pratici per capirle

Equitalia, da chi è diretta, quanto guadagna, a chi vanno i soldi, qual è l’interesse sulle somme da riscuotere, tutte le info

Cartelle Equitalia: cosa sono, quando bisogna pagarle, tutte le scadenze

Come risparmiare su carburante, luce e gas, i consigli di CronacaMilano

Bolletta gas e luce operazione trasparenza, tutte le info per sapere quanto paghiamo

Aumento prezzo benzina e gasolio, come ridurre i consumi del carburante

Aumenti autostrade dal 1 gennaio 2012, elenco rincari e relativi tratti autostradali in tutta Italia

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here