Anziano morto vicino alla compagna paralizzata, che non riesce a vederlo e crede se ne sia andato

Il tragico evento è accaduto al secondo piano di una palazzo in via Saccardo n.46.

 

Qui viveva una coppia di anziani insieme da 30 anni: Maria B., 73 anni, affetta da una paresi agli arti inferiori, e il suo compagno Vincenzo S., anch’esso 73 anni, di origine napoletana.

 

Qualche giorno fa la signora non ha più visto il compagno, e per questo si era convinta che  se ne fosse andato lasciandola sola.

 

In realtà, ciò che era successo era ben altra cosa: il 73enne non se n’era andato, ma era deceduto rimanendo vittima di un malore, giacendo nella medesima stanza dove si trovava la compagna, ignara poiché costretta a letto dalla paresi.

 

A scoprire la terribile storia è stata sabato pomeriggio la Polizia, allertata da un vicino di casa della coppia, insospettito dalle urla udite provenire dall’appartamento a fianco.

 

Una volta intervenuti, gli agenti hanno trovato la porta chiusa dall’interno e, non riuscendo a entrare, hanno chiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco, penetrati nell’appartamento attraverso un balcone.

 

Lì hanno trovato i due anziani, dopo 48 ore che l’uomo aveva perso la vita e la signora lottava da giovedì, anche tentando di telefonare finché l’apparecchio non le era caduto di mano e non era riuscita a recuperarlo.

 

Leggi anche:

Uomo strangola moglie a Cinisello Balsamo, Ezio Loprieno ha soffocato a morte Mariangela Corna

Soffoca la moglie e tenta di suicidarsi a Legnano, il gesto disperato di un anziano dopo 65 anni di matrimonio

Ottantenne si suicida gettandosi dalla finestra di un hotel

 

Di Redazione
 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here