Maltrattamenti moglie e figli Bollate, arrestato 40enne che infuriato scaglia anche un candelabro contro i Carabinieri

AggressioneE’ accaduto alle 23,00 circa di ieri sera, a Bollate.

 

Qui si consumava da anni il dramma di una famiglia dove liti e percosse non erano una novità per nessuno.

 

Ieri sera l’ultimo episodio: il capofamiglia, un uomo di 40 anni, pregiudicato, disoccupato, originario della Provincia di Reggio Calabria, dedito all’alcol e con una predisposizione al comportamento violento, è andato su tutte le furie con la moglie, 37 anni, anche lei di origine calabrese.

 

Tra ingiurie, minacce, schiaffi e calci subiti dalla donna, la violentissima lite avvenuta sotto gli occhi dei due figli di 8 e 15 anni, ha provocato l’intervento dei vicini, che hanno chiamato i Carabinieri.

 

Intervenuto immediatamente, i militari hanno trovato il 40enne letteralmente fuori di sé e, reso ancora più inferocito dalla presenza dei militari, non solo ha scagliato un posacenere contro la moglie, ma ha pure lanciato un portacandele contro gli stessi Carabinieri.

 

I militari lo hanno quindi immobilizzato, ammanettato e portato a San Vittore con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.

 

La donna, nonostante le percosse, ha rifiutato il ricorso alla cure mediche.

 

Leggi anche:

Picchia la moglie con calci e pugni davanti al figlio di 3 anni e cerca di violentarla. E’ accaduto a Garbagnate; il marito aguzzino è stato arrestato

Uccisa da ex marito via Barrili 9, Stadera, le spara al torace e alla testa in un cortile, lascia il cadavere a terra e se ne va

Spara contro casa della moglie via Forze Armate

Colpi di ascia contro la porta della ex in zona via Novara, via Albenga

Ragazza straniera accoltellata piazza Prealpi circa un’ora fa

 

Di Redazione
 
 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here