Uomo ferito sala scommesse Corsico via Roma, trovato in una pozza di sangue

E’ successo lo scorso venerdì alle 13,00 a Corsico.

 

Secondo quanto spiegato, i sanitari all’interno della sala scommesse di via Roma hanno ritrovato un uomo a terra, privo di sensi e in una pozza di sangue.

 

L’uomo, rispetto alla cui vicenda stanno indagando i Carabinieri di Corsico, con l’ausilio della Polizia locale, è stato trasportato in codice rosso all’ospedale San Carlo di Milano.

 

Al di là dell’episodio specifico, le cui cause devono essere ancora accertate, il sindaco di Corsico, Maria Ferrucci, ha evidenziato la crescita esponenziale delle sale giochi e scommesse e soprattutto del numero di giocatori, anche tra i giovanissimi. Un fenomeno che ha indotto l’Amministrazione a confrontarsi con il Prefetto di Milano e a muoversi su due fronti:

– l’adozione di un provvedimento approvato nel corso di un Consiglio comunale urgente per limitare l’apertura di sale giochi e scommesse, vietandone la collocazione in luoghi sensibili come scuole, parrocchie, giardini pubblici;

– l’avvio di una campagna di sensibilizzazione, soprattutto attraverso il periodico comunale.

Sono d’altra parte i dati forniti dall’Asl in un incontro pubblico organizzato dall’Amministrazione comunale nell’ambito della rassegna “Insieme per la legalità” a chiarire meglio la dimensione del fenomeno nella zona:
– da 17 persone del 2005 con patologie connesse al gioco, si è passati a 98 del 2011.

– In particolare, il 17% sono femmine e l’83% maschi, con un’età media di 49 anni, uno in meno delle donne.

– Il 3% ha un’età compresa tra 20 e 29 anni, il 59% tra i 30 e i 49 anni, il 35% tra i 50 e i 69 e ancora il 3% per gli over 70.

 

Secondo gli specialisti che operano al Sert di Parabiago, inoltre:

– nel 2011 è cresciuta la fascia di età 30-39 raggiungendo il 37%, così come quella tra i 20 e i 29 per la quale è raddoppiato, rispetto all’anno precedente, il numero di nuovi ingressi.
– Il 60% è dato da persone coniugate e per la medesima percentuale hanno come titolo di studio il diploma di media inferiore; mentre il 19% ha superato l’esame di maturità. Il gioco preferito dal 70% delle persone è rappresentato dalle slot machine, che si stanno diffondendo sempre di più nei pubblici esercizi.
– Residuale, ma presente, anche il gioco on line, per il quale è difficile riuscire a definire una tipologia di persone, anche se si suppone siano soprattutto giovani, spesso non controllabili per la mancanza di norme che vincolano l’accesso a siti internazionali (e non solo) di poker on line, ad esempio.

– Dati che spiegano chiaramente perché l’Italia è tra i primi paesi al mondo per gioco d’azzardo, pur avendo norme che vincolano l’apertura di casinò.
“Siamo molto preoccupati – ha concluso Maria Ferrucci – perché la proliferazione del gioco, seppure legale, può far finire chi ne diventa schiavo in un vortice pericoloso, che sfocia spesso nell’accumulazione di debiti e in violenza”.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Rapina Bingo via Washington, bloccato da agenti presenti per caso in sala

Rapina Bingo via Washington Milano, minacce con pistola

Rapina centro scommesse Goldbet Milano via Losanna, rubati 2 mila euro

Rapina agenzia scommesse via Martino, in pieno giorno con pistola in pugno

Rapina al centro scommesse di via Arco

Rapina punto Snai di via Caracciolo. Per la seconda volta in due settimane

Via Caracciolo, rapina al centro scommesse “Punto Snai” stamattin

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here