Efficienza Polizia locale Milano, un cittadino ha aspettato 15 ore per un intervento in via Viterbo

Di seguito la mail che un lettore ha inviato alla nostra Redazione (redazione@cronacamilano.it), per segnalare un’attesa, davvero record, della Polizia locale: ben 15 ore. Il cittadino, il signor L.R., aveva chiamato i vigili perché verbalizzassero la caduta di un cartello stradale sopra il cofano della sua auto. Questa “semplice” procedura, tuttavia, si è trasformata in un elenco di scuse sempre meno credibili, giunte al culmine della cancellazione della richiesta stessa del cittadino. Nel dettaglio:

 

BUONGIORNO, VI SCRIVO MENTRE ATTENDO LA POLIZIA LOCALE IN VIA VITERBO – “Buongiorno, vi scrivo mentre mi trovo in via Viterbo 25, zona Bisceglie,  e sto attendendo da ieri alle 18.30 una volante della Polizia locale – spiega il signor L.R.

– “Mi trovo vicino a un cantiere che, costruito per realizzare lavori sull’impianto di teleriscaldamento, ha istallato alcuni cartelli senza sabbia da contrappeso – prosegue il nostro lettore.

– “Ho chiamato i vigili affinché stilassero un verbale circa un cartello stradale caduto sulla mia auto – aggiunge il cittadino, – necessario per ottenere il rimborso assicurativo. Purtroppo, però, sono ancora qui in attesa.”

 

LA CADUTA DEL CARTELLO – “Il fatto è accaduto ieri (sabato 14 luglio 2012, ndr) – spiega ancora L.R. – A causa delle forti folate di vento, un cartello mal fissato è caduto sul cofano della mia auto.

– “Bene, mi sono detto – continua il lettore, – basterà un verbale e poi sentirò l’azienda che sta facendo i lavori.

 

LA CHIAMATA ALLA POLIZIA LOCALE… E COMINCIA L’ATTESA – “Subito ho chiamato la Polizia locale, l’unica che può intervenire in questi casi – precisa il cittadino, – che mi ha rassicurato sarebbe giunta una volante.

– “Le ore passano… ma nessuno si fa vivo… – prosegue nel suo racconto il signor L.R., – indi comincio a fare ripetute chiamate alla Locale, allo scoccare di ogni ora di attesa.

 

LE RISPOSTE DEL CONTRALINO – “Le risposte che mi hanno dato al centralino della Locale – sottolinea il nostro lettore, – se dapprima credibili e giustificate (priorità agli incidenti gravi), danno alla lunga l’impressione di essere in parte non reali: se (ringraziando il cielo) non ci sono feriti, la chiamata passa in secondo piano, piuttosto che ‘é tardi e di notte non escono’.

 

12 ORE DI ATTESA DOPO, LA SCOPERTA: LA CHIAMATA ERA STATA PURE CANCELLATA – “12 ore dopo l’accaduto ho scoperto che la mia richiesta risultava addirittura cancellata – spiega ancora il cittadino. – Ovvero: se non avessi telefonato di nuovo poco fa, nessuno sarebbe mai arrivato (non che adesso sia diverso: sono ancora qui!)

 

IL VERBALE E’ NECESSARIO PER OTTENERE IL RIMBORSO DELL’ASSICURAZIONE – “Senza verbale, chi mi assicura che l’azienda mi rimborserà? – si chiede oramai esasperato il nostro lettore. – Le mie chiamate ai vigili e le mie foto sono sempre solo parole di un cittadino, non di un pubblico ufficiale.

– “Vorrei avere la possibilità di far conoscere ciò che mi è accaduto e di far conoscere uno tra gli altri motivi del perché i cervelli sono in fuga dall’Italia… – conclude il signor LR., – come farò io visto questa situazione paradossale. Grazie dell’attenzione, Buon lavoro”

 

AGGIORNAMENTO DI DOMENICA 15 LUGLIO ORE 11,39: DOPO 15 ORE I VIGILI SONO ARRIVATI. E’ QUESTO IL MODO DI TRATTARE I CITTADINI? – “Alla fine, dopo ben 15 ore di attesa, alle 9 di stamattina (domenica 15 luglio 2012, ndr), è arrivata una pattuglia. – ci aggiorna il signor L.R.

– “Gentilissimi, hanno fatto il verbale: non voglio dare la colpa a nessun operatore e nessun vigile – puntualizza il nostro lettore, – ma non è questo il modo di servire un cittadino italiano. – Soprattutto tenendo conto che la richiesta di intervento che ho fatto ieri è stata chiusa e cancellata a mia insaputa.

– “Mi hanno detto che avevano provato a chiamarmi al cellulare ma, non avendo risposto, hanno chiuso la pratica… o qualcosa di simile – spiega ancora L.R. – Ma ho tenuto il cellulare acceso tutta notte e non è arrivata nessuna chiamata!

– “Se non avessi richiamato stamattina per aprire una nuova richiesta – conclude il cittadino milanese, – i vigili non sarebbero proprio mai arrivati.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Rapina madre assessore Sicurezza Milano via Sant’Arnaldo, femore rotto

Odissea con Polizia locale di Milano, lettore si ritrova indagato per omissione di soccorso, patente ritirata e moto sequestrata, ma è tutto un equivoco

Degrado via Farini e piazza Pasolini Milano, un lettore segnala venditori abusivi, ubriachi, giardini comunali usati come latrine e i vigili che passano, vedono e vanno via

Rom, furti e scippi Milano via Ceresio, una lavoratrice scrive a CronacaMilano: non ci sono mai vigili, che al massimo danno multe

Autovelox Polizia locale Milano, tutela della sicurezza stradale o soltanto fiume di multe? L’esperienza di un lettore

Rom Milano semaforo viale Lunigiana, vigile redarguisce un automobilista ma zittisce la protesta sull’assalto dei lavavetri

Sicurezza Milano viale Palamanova, la scorsa domenica un cittadino non ha potuto sporgere denuncia e chiede: dove sono i vigili di quartiere?

Rom via Negroli – Corsica Milano, la città sa cosa sta succedendo?

Di Redazione

4 COMMENTI

      • Mi permetto di precisare: forse la PL sarà in piazza della Scala, attorno all’ufficio del caro Sindaco. Dire genericamente “in centro” è impreciso e, mi permetto, poco “gentile”, poiché fa leva sulla disparità di servizi che avrebbero i residenti del centro, appunto, e quelli periferici. Io abito in piazza Castello: in base a questo commento dovrei avere servizi & sicurezza con uno schiocco di dita. Beh, proprio settimana scorsa sono rimasta bloccata, proprio BLOCCATA in casa poiché qualche gentile cittadino ha parcheggiato l’auto su tre quarti del mio passo carraio. Per la cronaca, dovevo andare in ospedale a prendere mia mamma (e vorrei specificare che per andare al Fatebenefratelli c’è per obbligo viabilistico una curva che fa uscire e rientrare da Area C, quindi ogni volta devo pagare per andare a riprendere mia madre che si è sottoposta a cure). Ho aspettato tutto il tempo possibile, poi non ho potuto fare altro che chiamare i vigili chiedendo che intervenissero. Beh, chi li ha mai visti?!? Non sono mai usciti, e io ho dovuto prendere un taxi, spendendo soldi perché non ho potuto prendere la mia macchina, bloccata (specifico che mia mamma ha 73 anni, e non era il caso di issarla sopra un tram, giù da una metro o farle fare la strada con 30 gradi). Questo per dire che, comunque, tra centro e periferia non cambia nulla. Cambia se il centro è riferibile a una zona di interesse dei nostri politici: lì sì, allora, che servizi & sicurezza sono pronti ed efficienti. Sennò, se non siamo nella loro “Cerchia”, siamo tutti cittadini di serie B. Anche se paghiamo tutti fior di tasse che mettono in tavola, per tutti loro, fior di stipendi.

  1. solo multe x quanto mi riguarda. vedo poliziotti e vigili
    solo in questi frangenti. ah già…. o a scortare o presidiare
    qualche politico o pezzo grosso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here