Tariffe parcheggi a pagamento a Seveso, ecco l'elenco per categoria e l'annuncio di una raccolta firme di protesta

alt

Dopo la recente decisione di introdurre parcheggi a pagamento, il clima a Seveso è sempre più caldo, e iniziano a farsi strada anche le prime iniziative di protesta .


LE INIZIATIVE DI PROTESTA – Si inizia quindi dall’annuncio della raccolta firme organizzata dalla “Giovane Italia”, e si procede con l’infuocato comunicato pubblicato da Marzio Marzorati della Lista Civica di Seveso: «Questi parcheggi a Seveso sono una follia perché inutili in una città con le nostre dimensioni, non hanno nessuna logica urbanistica e di mobilità. I posteggi a pagamento sono oggi un modo di far cassa sulle spalle di cittadini, commercianti e famiglie».

 

I PARCOMETRI NON SONO ANCORA IN FUNZIONE – Soffermamoci ora su un particolare che tutti avranno avuto occasione di notare camminando per le vie incriminate: i parcometri non sono ancora funzionanti . Entreranno in vigore dalla fine del mese, e diverse sono le tariffe “appositamete ideate” per i cittadini, i commercianti e inon residenti che si dirigono a Seveso per accompagnare i bambini a scuola o per prendere il treno.

 

LE TARIFFE – Queste sono i costi diversificati:

  • Non residenti 1 euro all’ora;
  • Residenti 0,80 euro all’ora;
  • Pendolari abbonati, commercianti e chi lavora a Seveso 1,50 euro al giorno sotto forma di abbonamento.

TESSERA MAGNETICA PER RESIDENTI – Ai residenti sarà inoltre data la possibilità di sfruttare 30 minuti di sosta gratis al giorno; sarà poi distribuita una tessera magnetica con cui identificarsi per sottoscrivere abbonamenti o, nel caso dei cittadini di Seveso, per usufruire della mezz’ora di bonus giornaliera. Resta ancora da capire se tale tessera sarà distribuita indistintamente a tutti i cittadini (in questo caso con un elevato dispendio economico per il Comune), o se sarà invece necessario fare richiesta (e in tal caso bisogna ancora chiarire quali siano i documenti necessari)-.

 

 PARCOMETRI INTELLIGENTI – Le tariffe agevolate saranno utilizzabili grazie all’installazione di parcometri “intelligenti”: per sostenere costi inferiori basterà quindi inserire la propria tesserina nell’apposita fessura. 

 

SOSTE IN PROSSIMITA’ DI SCUOLE O RISTORANTI – Per quanto riguarda il dibattito circa le soste a pagamento in prossimità di scuole e ristoranti, è stato definito che il parcheggio non si pagherà dalle 12 alle 14.

 

SU 1700 PARCHEGGI, ORA 600 DIVENTERANNO A PAGAMENTO – Armandosi di pallottoliere si contano, quindi, sui 1700 posti disponibili nel centro del paese, ben 600 diventno quelli a pagamento. Il caso più emblematico è il parcheggio di via Laforet: tale spazio è stato trasformato dal Comune da iniziale campo pieno di buche adibito a sosta libera, a parcheggio super ordinato, avendo però tralasciato che  la strada per il suo accessolarghezza tale da poter accogliere al massimo un’auto di medie dimensioni, ed interamente contrassegnata da strisce blu, di modo che l’area rimarrà pressoché vuota nel momento in cui scatterà il via alla sosta a pagamento.

 

MA NON FINISCE QUI – Le proteste sono appena iniziate, ma c’è da giurarsi che non si placheranno tanto facilmente, nemmeno di fronte ai “parcometri intelligenti” che promettono “sconti ed agevolazioni” su spese delle quali  cittadini e non solo avrebbero fatto volentieri a meno.

 

Leggi anche:

Nuovi parcheggi a pagamento Seveso istituiti presso scuole, stazione e luoghi di grande affluenza cittadina

 

Matteo Torti

 

 

{gallery}parkseveso{/gallery}

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here