Aggressione via dei Transiti, parte un colpo a salve poi uno degli aggressori si vanta fuori da una discoteca in via Padova di aver ucciso un uomo

Aggressione (archivio)E’ accaduto alle 22,20 di sabato sera in via dei Transiti, proseguendo davanti a una discoteca in via Padova.

 

La Polizia è stata raggiunta da una segnalazione effettuata da alcuni residenti di via dei Transiti, che hanno segnalato di aver udito uno sparo.

 

Secondo quanto emerso dalle ricostruzioni, gli agenti hanno accertato come il colpo fosse esploso mentre due uomini di origine nordafricana aggredivano (per motivi ancora da acclarare) un vicino di casa 29enne, originario dell’Egitto.

 

Durante l’assalto sarebbe quindi inavvertitamente partito il colpo, da una Beretta peraltro fortunatamente caricata a salve.

 

La vittima è stata inoltre ferita al capo con un colpo sferrato con il calcio dell’arma e, subito sopravvenuti i soccorritori del 118, l’egiziano è stato trasportato all’ospedale Niguarda.

 

Nel frattempo i poliziotti hanno subito aperto le ricerche per identificare gli aggressori; dopo poco tempo uno dei due, un algerino di 28 anni, e’ stato sorpreso da una volante davanti una discoteca di via Padova.

 

Qui il 28enne insisteva per entrare nel locale nonostante il rifiuto dei buttafuori, vantandosi di aver appena ucciso un uomo ed estraendo la pistola.

 

Fermato dagli agenti l’algerino è stato denunciato per lesioni personali aggravate e minacce gravi e aggravate; la pistola a salve e’ stata sequestrata.

 

Leggi anche:

Accoltellato ragazzo discoteca Club 71 via Toffetti zona Corvetto, aveva rivolto un apprezzamento non gradito dal fidanzato della destinataria

Rissa discoteca Fellini Pogliano Milanese, tornano con una pistola, uno sfollagente in acciaio e un manganello in legno di 50 centimetri

Polmone perforato fuori da discoteca Corso Buenos Aires, arrestato un etiope

Rissa discoteca via Don Minzoni tra 7 peruviani ubriachi

 

Di Redazione
 
 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here